Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 316 visitatori e nessun utente online

Politica

Comunicato di Alessandra Saponaro responsabile comunale Pari Opportunità PDL Foggia.
"E' un segnale di grande senso civico e responsabilità quello lanciato dai sindaci di 830 comuni italiani, da nord a sud, che hanno emesso ordinanze in cui sono vietati totalmente o parzialmente i botti di Capodanno nella notte di San Silvestro. Botti che spesso causano il ferimento o la morte di giovani vite e il primo giorno dell'anno, anzichè essere un giorno di festa, si trasforma in un giorno di incidenti e di morte sulle prime pagine dei giornali. C'è inoltre un dato spesso sottovalutato, come comunica il Codacons: i botti di fine anno causerebbero annualmente "la morte di circa 5.000 animali". Ammirevole e coraggiosa dunque, l'iniziativa anti-botti intrapresa da oltre 800 comuni, tra cui il sindaco di Bari e i sindaci di Manfredonia e Cerignola. "Trovo molto saggio e responsabile il comportamento del sindaco di Bari e dei sindaci di Capitanata -commenta Alessandra Saponaro, responsabile comunale Pari Opportunità PDL Foggia- Siamo ormai prossimi alla fine del 2011 e in queste ultime ore la corsa all'acquisto e all'utilizzo dei fuochi d'artificio e dei petardi diventa sempre più frenetica e incontrollabile. Ricordiamoci, che sono i nostri bambini i primi ad utilizzare petardi e botticelle, sono i nostri ragazzi che perdono spesso la vista o un arto utilizzando "cipollotti esplosivi" poco sicuri e a volte letali. Non dimentichiamo poi l'usanza, anche nella nostra città, di gettare "roba vecchia" dai balconi e per le vie del centro che oltre a creare danni all'arredo urbano e all'ambiente potrebbero causare danni a persone. La sede del pronto soccorso è uno scempio, nella notte di San Silvestro, come si può ignorare tutto questo? Il sindaco Mongelli dovrebbe mettersi una mano sulla coscienza per non pentirsi il primo dell'anno di non aver seguito il buon esempio di 830 sindaci italiani che hanno attuato una politica anti-botto evitando di nascondere la testa sotto la sabbia per l'ennesima volta". E' arrivato il momento di dare l'esempio di civiltà: "Confido nel buon senso di ciascuno - conclude Alessandra Saponaro - affinchè una così bella occasione di allegria e di divertimento, non debba in nessun modo essere rattristata da spiacevoli incidenti; colgo l'occasione per Augurare a tutti un 2012 da protagonisti partendo dal nostro senso di responsabilità verso noi stessi, verso chi ci sta vicino e verso il nostro territorio, un esempio che ogni sindaco italiano dovrebbe seguire".



comunicato stampa