Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 190 visitatori e nessun utente online

Politica

La Capitanata perde oggi uno dei più autorevoli rappresentanti di quella classe dirigente che ha fatto la storia di questa terra. La scomparsa dell'On. Donato De Leonardis è un evento che ci addolora e ci rattrista. La provincia di Foggia si stringe attorno alla sua famiglia e a quanti ebbero l'onore ed il privilegio di collaborare con lui». Così Billa Consiglio, vicepresidente della Provincia di Foggia, esprime il cordoglio dell'Amministrazione provinciale per la morte dell'On. Donato De Leonardis, figura di spicco del cattolicesimo democratico della provincia di Foggia e della classe dirigente che nel secondo dopoguerra costruì la rinascita della Capitanata, padre del consigliere regionale Giannicola De Leonardis e suocero del presidente della Provincia Antonio Pepe. «L'On. De Leonardis fu esempio cristallino di amore per la Capitanata, manifestato nei suoi incarichi di responsabilità politica ed istituzionale - afferma il vicepresidente della Provincia - La sua attenzione per il mondo dell'agricoltura fu il tratto distintivo di un impegno speso interamente a favore della crescita della provincia di Foggia, che seppe degnamente e autorevolmente rappresentare nella sua lunga esperienza parlamentare». La carriera politica dell'On. De Leonardis cominciò nella sua città, Troia, dove egli ricoprì, dopo la formazione civile e sociale nell'Azione Cattolica, la carica di Consigliere comunale, prima di rappresentare la Capitanata alla Camera dei Deputati per cinque legislature consecutive, dal 1958 al 1979. Numerosi gli incarichi svolti dall'On. De Leonardis: consigliere per la Riforma fondiaria di Puglia e Lucania, presidente di Commissione parlamentare, del Consiglio oleicolo internazionale a Madrid, della Federazione oleicola internazionale, del Consorzio agrario di Foggia, del Consorzio generale di Bonifica di Capitanata e dell'Associazione regionale pugliese dei Consorzi di Bonifica, presidente nazionale dell'Ente di previdenza e assistenza degli impiegati agricoli, per citarne solo alcuni; tante le iniziative che lo videro protagonista: fondatore e presidente dell'Unione di Foggia degli ex Allievi di Don Bosco, fondatore - con altri - del Lions Club Foggia. Rilevanti anche i meriti acquisiti nella professione forense, nell'attività pubblicistica, e le onorificenze conseguite per l'impegno civile e militare (Commendatore al Merito della Repubblica, Cavaliere di Gran Croce al Merito della Repubblica, Cavaliere dell'Ordine pontificio di S. Silvestro Papa, Croce al Merito di Guerra). Amico personale del presidente del Consiglio dei Ministri, Aldo Moro, con il quale condivise prima gli studi accademici ed il servizio militare di leva per poi abbracciarne la comune fede politica. «Per generazioni di politici l'On. De Leonardis rappresentò un punto di riferimento, non soltanto nell'ambito del cattolicesimo democratico ma nel più generale panorama politico di Capitanata - aggiunge Billa Consiglio - La sua fermezza, la sua propensione al dialogo e al confronto, le sue capacità e le sue idee gli valsero sempre il rispetto di alleati ed avversari. Un vero e proprio padre della Capitanata, al quale la nostra comunità rivolge oggi un deferente saluto e un sentito ringraziamento per quanto fatto a favore della provincia di Foggia». Le esequie dell'On. De Leonardis si terranno nel pomeriggio di domani, 3 gennaio 2012, presso la Chiesa di Gesù e Maria a Foggia.



comunicato stampa