Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 216 visitatori e nessun utente online

Politica

logoPDDichiarazione congiunta di Lia Azzarone, segretario provinciale, e Davide Emanuele, segretario cittadino di Foggia

Il centrodestra si spacca alla prima seduta del Consiglio comunale, non riuscendo a trovare l'accordo sulla Presidenza dell’Assise.
Si spacca per una poltrona, rivendicata dalla Lega e ottenuta da Forza Italia grazie anche al voto, irrituale, del sindaco Franco Landella.
Sommando i voti dei gruppi di minoranza, 12, e le astensioni dei leghisti, 5, rispetto ai 33 componenti del Consiglio emerge con chiarezza quanto sia debole e malmesso il centrodestra appena 50 giorni dopo le elezioni.
Non è una buona notizia per Foggia e i foggiani.
La città ha necessità di essere governata e bene, e oggi si è chiarito che alla maggioranza interessano più le poltrone e gli incarichi da spartire che i problemi da risolvere e i programmi da attuare.
Oggi è andato in scena un teatrino politico vergognoso, che ha offeso l’istituzione comunale e la città.