Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 87 visitatori e nessun utente online

Politica

logoPD“Positiva la scelta della Commissione straordinaria ad avviare un confronto con i partiti e la città. Su servizi pubblici essenziali, politiche sociali e programmazione strategica allargare l’ascolto coinvolgendo anche il partenariato sociale”
Dichiarazione di Davide Emanuele, segretario del Circolo del PD foggiano

La Commissione straordinaria alla guida del Comune di Foggia è impegnata a svolgere il compito assegnatole con coerente rigore, che apprezziamo e sosteniamo ed a cui vogliamo contribuire favorendo la condivisione delle scelte strategiche per il futuro e la conoscenza di quelle dense di conseguenze per il presente.
È con questo spirito, rafforzato dalla consapevolezza di essere totalmente estranei alle motivazioni che hanno determinato lo scioglimento del Consiglio comunale per infiltrazioni mafiose, che il Partito Democratico di Foggia si è approcciato all’incontro con i commissari e ha orientato i propri suggerimenti.

Servizi pubblici essenziali, politiche sociali e programmazione strategica sono i temi su cui abbiamo focalizzato e chiesto attenzione per marcare e rendere percepibile ai cittadini, già nella fase commissariale, la necessaria discontinuità con il recente passato.
È urgente, a nostro parere, riportare a ordinaria efficienza l’illuminazione pubblica, la raccolta dei rifiuti, la manutenzione delle strade e il trasporto pubblico urbano per migliorare, nei fatti e nella percezione, la qualità della vita dei foggiani.
Siamo convinti che le Politiche sociali, uno dei settori amministrativi evidentemente più permeabili ai condizionamenti anche criminali, siano da ripensare integralmente e abbiamo apprezzato la disponibilità espressa dai commissari a coinvolgere il ricco e qualificato partenariato sociale foggiano nella riprogrammazione del Piano Sociale di Zona.
Questa e le altre scelte strategiche che si compiono oggi, a partire da quelle connesse al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, indirizzeranno l’azione di governo di chi otterrà il mandato a governare Foggia dopo la parentesi commissariale, per tale ragione abbiamo chiesto di essere informati e, ancora meglio, coinvolti in quelle più suscettibili di orientare il futuro della comunità.

Candidarsi al governo della città vuol dire anche rivendicare, con coerenza e trasparenza, il ruolo della politica in una così delicata fase e mettere a disposizione valori e idee su cui fon-dare il futuro di Foggia.