Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 188 visitatori e nessun utente online

Politica

logoPDPD FEDERAZIONE PROVINCIALE FOGGIA, PIERPAOLO d’ARIENZO PROCLAMATO SEGRETARIO E SABINA DITOMMASO ELETTA PRESIDENTE

Venerdì 31 marzo si è tenuta a Foggia l’Assemblea della Federazione provinciale di Foggia del Partito Democratico. Mariano Rauseo ha aperto i lavori. Più di 100 i delegati dai circoli che hanno partecipato all’ultima fase dei lavori congressuali a cui hanno preso parte anche altre forze politiche, sindacati, associazioni. Pierpaolo d’Arienzo (Sindaco di Monte Sant’Angelo) è stato proclamato segretario e Sabina Ditommaso (Presidente del Consiglio comunale di Cerignola) presidente.

Hanno portato i loro saluti: il segretario del Pd Puglia Domenico De Santis, il presidente della Provincia di Foggia Giuseppe Nobiletti, Maurizio Carmeno (segretario provinciale Cgil), Luca Maggio (segretario provinciale Uil), Domenico Rizzi (Arci), Innocenza Starace (Europa Verde) e le altre forze politiche con Massimo Colia (Civici di Emiliano), Mario Nobile (segretario provinciale di Sinistra Italia); Michele Santarelli (Partito Socialista); Pino Lonigro (Socialismo Dauno).

“È un onore essere stata eletta Presidente del Partito Democratico Provinciale di Foggia. Insieme al nuovo Segretario Provinciale Pierpaolo d'Arienzo inizia un nuovo cammino nel solco dell'unità, della condivisione e della pluralità. Buon lavoro a tutti i segretari di circolo e ai componenti del direttivo” - ha dichiarato la presidente Ditommaso.

Il segretario provinciale Pierpaolo d’Arienzo ha raccontato un pezzo della sua esperienza da amministratore come Sindaco di Monte Sant’Angelo: “Abbiamo puntato sulla legalità, sulla bellezza, sulla cultura, che sono gli stessi temi sui quali può e deve ripartire questo territorio. Metto la mia esperienza al servizio del Partito Democratico e del territorio”.

Si sofferma anche sulle prossime elezioni comunali a Foggia. “Il Comune di Foggia deve ripartire dalla legalità. La legalità in una pubblica amministrazione si fa mettendo persone oneste, competenti, persone che non sparano dal balcone con una pistola né che intascano tangenti o si fanno corrompere”. Ha ricordato anche Francesco Marcone nel giorno dell’anniversario. “Per eleggere il sindaco di Foggia penso ad un percorso ampio, lo stesso percorso che abbiamo fatto, per esempio, per eleggere il presidente della Provincia”.

La sua visione del nuovo Partito Democratico. “Noi la dobbiamo smettere di andare da soli, noi la dobbiamo smettere di non saper dialogare con gli altri e confrontarci. Noi la dobbiamo smettere di fare i radical chic e pensare che solo noi siamo intelligenti. Perché la politica non si fa così, la politica si fa con il dialogo, con il confronto, con la condivisione e se le tue idee sono buone, se sei capace, la gente lo riconosce. Perché i nostri cittadini sono intelligenti. Il Partito Democratico è uno dei pochi partiti, forse l’unico, che in ogni Comune ha una luce accesa e ha una targa fuori che, fondamentalmente, dice: qui dentro si incontrano delle persone, si siedono intorno ad un tavolo e discutono di dove deve andare questo Paese, questa città, questo territorio. Lo fanno, a volte, anche aspramente? sì, perché ci crediamo, perché ci mettiamo passione, perché ci mettiamo il cuore nelle cose che facciamo… quella luce deve restare accesa e le porte devono essere aperte e di quelle luci ne dobbiamo accedere ancora altre, in altri comuni”.

“Rimettiamo al centro i temi” - ha detto - “Non ci interessano le persone, le facce belle eccetera… ci interessano i temi, ci interessano i contenuti, ci interessa la visione: come cresce questo territorio? mettendo al centro la legalità, ripartendo dalla bellezza, con la cultura e il turismo, rimettendo l’agricoltura al centro dei processi: noi siamo il granaio d’Europa, i nostri pomodori vengono esportati nel mondo, noi siamo grandi ma ce lo dimentichiamo, forse… il futuro di questo territorio è fatto anche di grandi imprese e industrie che producono, esportano in tutto il mondo”.

d’Arienzo ha chiuso utilizzando l’orgoglio: “Noi dobbiamo tornare ad essere orgogliosi di essere del Partito Democratico: io sono orgoglioso di appartenere e di avere una tessera al Partito Democratico… Insieme ce la faremo”.

La diretta streaming con gli interventi di tanti ospiti: https://youtu.be/K1_Z08DcH5E
Tanti gli ospiti nella diretta streaming condotta dal nuovo portavoce del Pd Capitanata, Pasquale Gatta: Davide Emanuele (segretario Pd Foggia), Daniele d’Alessandro (Segretario Pd Cerignola), Giuseppe Nobiletti (Sindaco di Vieste e presidente Provincia di Foggia), Maurizio Carmeno (segretario provinciale Cgil), Lia Azzarone (segretario uscente del Pd Capitanata), Paolo Campo (consigliere regionale), Vittorio Presutto (segretario organizzativo uscente del Pd Capitanata), Leonardo Cavalieri (Sindaco di Troia), Maria Dibisceglia (vicesindaco di Cerignola), Michele Merla (Sindaco di San Marco in Lamis), gli interventi integrali del segretario del Pd Puglia Domenico de Santis, del vicepresidente della Regione Puglia Raffaele Piemontese, Stefano Pastucci (segretario provinciale Giovani Democratici), della nuova presidente del Pd Capitanata Sabina Ditommaso e del nuovo segretario provinciale Pierpaolo d’Arienzo.

PdCapitanata