Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 109 visitatori e nessun utente online

Politica

logoPDPD CERIGNOLA: DALL’ASL E DAL DG NIGRI DISPONIBILITÀ E RISPOSTE SIGNIFICATIVE SUL NOSTRO OSPEDALE, CONTINUEREMO A MONITORARE GLI SVILUPPI

Abbiamo accolto favorevolmente gli impegni della Direzione Generale dell’ASL guidata dal dott. Antonio Nigri in merito alle diffuse difficoltà che sta attraversando il nostro Ospedale. L’incontro di due giorni fa al Tatarella – durato cinque ore – alla presenza del dott. Nigri, del Sindaco di Cerignola Francesco Bonito, degli assessori del PD Dibisceglia e Cicolella, del capogruppo del PD Dalessandro e del capogruppo di Senso Civico Bellapianta, ha fornito indirizzi e risposte alle problematiche del nostro nosocomio su cui continueremo ad essere attenti, rivendicando il ruolo che, come comunità politica, abbiamo avuto nella nascita dell’ospedale Tatarella e del suo sviluppo.

La comunità del Partito Democratico di Cerignola si è sempre battuta per il nostro ospedale e non smetterà di farlo.

Attendiamo il potenziamento dell’organico dei medici del reparto di anestesia e rianimazione che da qui ad ottobre si popolerà di tre nuove unità, due specializzandi ed uno specialista. Siamo consapevoli che, data l’assoluta carenza di anestesisti, questo rappresenta da parte dell’ASL uno sforzo significativo.
Saremo inoltre attenti sulla chiusura temporanea del reparto, di qualche settimana, necessaria per il completamento dei lavori di adeguamento al termine dei quali saranno raddoppiati i posti letto, che passano da 4 a 8.

Anche sulla Cardiologia abbiamo avuto risposte: la turnazione dei medici sembrerebbe garantita da prestazioni di altri medici provenienti da altri ospedali. Altresì, i lavori per la ristrutturazione del reparto e per la realizzazione dell’emodinamica, grande battaglia del PD di Cerignola, inizieranno entro giugno 2024 come garantito dalla direzione dell’area tecnica.

I lavori del Pronto Soccorso, come comunicato dall’ASL, termineranno entro la fine dell’anno. Il PS sarà completato con 10 posti letto per i ricoveri brevi e il potenziamento delle infrastrutture mediche, rendendo il reparto di accettazione e d’urgenza del “Tatarella” tra i più avanzati della nostra regione.
È già stato bandito il nuovo concorso per i medici da assegnare al reparto di ortopedia, oggi chiuso, che costringe i pazienti di Cerignola a trasferte presso gli altri ospedali.
Apprezzamento deciso esprimiamo per la convenzione firmata in sede di riunione tra l’ASL e il Comune di Cerignola per la promozione ed il reinserimento sociale e lavorativo degli ex detenuti e delle persone in esecuzione penale esterna, che porterà – nel nostro ospedale – l’attivazione di servizi importanti per la cittadinanza e per il personale sanitario come il parcheggio vigilato ed un punto ristoro e vendita di prodotti pugliesi.

Ci auguriamo che la proficua disponibilità del Direttore Nigri e dell’ASL continui, che continui il confronto in merito alle problematiche del Tatarella, al servizio di un vasto territorio di circa 150mila cittadini, che comprende Cerignola, i Cinque Reali Siti e l'area nord della BAT.
Restano problematiche da trattare in merito alla riapertura della sala operatoria dell’Oculistica, chiusa da quattro anni, al punto nascita che sta segnando una flessione significativa, al nuovo bando per individuare il Direttore Sanitario del presidio, ad oggi ruolo scoperto. Ma siamo certi che, con l’impegno di tutti e grazie alla disponibilità dimostrata, si giungerà a soluzioni positive a tutela del nostro ospedale.