Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 232 visitatori e nessun utente online

Politica

comunicato stampa, sabato 21 aprile 2012

Lunedì, alle ore 17, l’eurodeputato del Pd al fianco del candidato sindaco orsarese

ORSARA DI PUGLIA. Sarà David Sassoli, giornalista e parlamentare europeo in forza al Partito Democratico, il primo grande ‘testimonial’ della campagna elettorale di Tommaso Lecce, il candidato sindaco sostenuto dal centrosinistra orsarese riunito nella coalizione “Rinnovamento nella continuità”. Lunedì 23 aprile, alle ore 17, nell’aula consiliare del Comune di Orsara di Puglia, David Sassoli e Tommaso Lecce illustreranno alla cittadinanza le prospettive aperte dall’Europa per lo sviluppo, l’innovazione e l’occupazione nei settori vitali dell’economia italiana, con particolare riferimento all’agroalimentare e alla green economy. Nato a Firenze il 30 maggio del 1956, David Sassoli è stato eletto il 7 giugno 2009 quale europarlamentare del Partito Democratico con oltre 400mila preferenze. Nel Parlamento Europeo, Sassoli ricopre l’incarico di capo delegazione del Pd, è membro della Commissione Sviluppo e degli Affari Esteri. Per Tommaso Lecce si tratta della seconda iniziativa pubblica dall’inizio della campagna elettorale. Lo scorso 15 aprile, il candidato sindaco della lista numero 3 ha presentato alla cittadinanza il programma politico-amministrativo della coalizione che lo sostiene e i candidati consiglieri di “Rinnovamento della continuità”: Manlio Anzivino, Ivana Colaprico, Rocco Dedda, Donato Mascolo, Raffaella Rinaldi, il sindaco uscente Mario Simonelli e Dino Terlizzi. Tommaso Lecce è nato a Orsara di Puglia il 20 marzo del 1950. Il padre, Lorenzo Lecce, fu uno dei più attivi militanti nella lotta per l’emancipazione e i diritti dei lavoratori. Laureato in Scienze Agrarie, il candidato sindaco di “Rinnovamento nella continuità” lavora da oltre vent’anni per la Comunità Montana dei Monti Dauni Meridionali nel ruolo di Responsabile Tecnico e Coordinatore di piani e programmi per i lavori pubblici, la forestazione, l’ambiente e i beni culturali. Nel 2005 diventa Pit Manager per la valutazione tecnica dei fondi stanziati dalla Comunità Europea per la Regione Puglia. In questo ruolo si è prodigato in favore dello sviluppo dei settori delle Infrastrutture Rurali, del miglioramento dei boschi, della valorizzazione dei prodotti tipici locali e della tutela del patrimonio artistico e ambientale.