Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 183 visitatori e nessun utente online

Politica

movimento5stelleFoggia, martedì 23 marzo 2013
Operazione “Strade Sicure”…meglio di notte. E i costi?
Non c’è che dire: l’operazione “Strade Sicure” è certamente un progetto che ha dato frutti. Lo dicono i dati forniti dal 21° Reggimento Artiglieria Terrestre “Trieste” della Brigata meccanizzata “Pinerolo”con sede a Foggia, numeri eccellenti che farebbero rabbrividire anche il più incallito furfante. Il progetto organizzato in modo capillare e che ha il suoi albori il 5 agosto 2008, ha visto e vede tuttora militari dislocati in ogni punto, a piedi, con mezzi leggeri e pesanti, armati fino ai denti, in pattuglia nei principali luoghi della Capitanata, quelli più pericolosi tanto per intenderci. Circa 4000 militari, il 94% dell’intera forza complessiva prevista dal progetto, impiegati a controllare ogni nostro movimento, ogni particolare che non rispettasse il canonico comportamento civile e legale. Senza star qui a porre in rilievo il prezioso lavoro svolto dalle Truppe nei luoghi sensibili (il CARA di B.go Mezzanone, stazione ferroviaria, etc…), la mia attenzione è rivolta a quelle squadre di militari in giro per Foggia. Si, proprio quelle che vediamo ogni giorno in divisa verde militare accompagnate “fedelmente” da un poliziotto o un carabiniere che ci fanno sentire più tranquilli.
Un pattuglia che gira di giorno, ci sorveglia di giorno, che interviene solo di giorno.
Peccato che molti furti si consumino di notte, nelle ore di carenza delle Forze dell’Ordine. Auto, appartamenti, negozi, tutti obiettivi “sensibili” che la notte invita al furfante a “visitare”.
Per non parlare dei costi mai menzionati, come è avvenuto nell’ultimo bollettino emanato dal 21° Reggimento Artiglieria Terrestre “Trieste” della Brigata meccanizzata “Pinerolo” con sede a Foggia; non ve n’è traccia. E lo stesso dicasi nel bollettino Operazione "Strade Sicure" pubblicato sul sito web del Ministero della Difesa, e precisamente al link http://www.difesa.it/Content/Pagine/StradeSicure-ForzeArmate-LaDifesa.aspx
Come Attivista a 5 Stelle di Foggia chiedo formalmente sia la Ministero della Difesa, sia al colonnello Gaetano Ricciardelli, comandante del Raggruppamento Interforze del 21° Reggimento Artiglieria Terrestre “Trieste” della Brigata meccanizzata “Pinerolo” con sede a Foggia, sia al Prefetto e al Sindaco di Foggia, un resoconto delle spese impiegate per tal progetto, soldi, che ricordo, son pubblici e come tali devono essere resi noti.

Nico Baratta