Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 235 visitatori e nessun utente online

Politica


comunesanseveroLa spesa pubblica notevolmente ridotta, arriva anche il bilancio semplice per i cittadini


Ridotta notevolmente la spesa pubblica in città a seguito anche dei trasferimenti inferiori dello Stato di circa 5 milioni di euro. Lo scarto in negativo corrisponde al 43,42% rispetto allo scorso bilancio. È quanto emerso durante il Consiglio Comunale, che con i voti della maggioranza, ha approvato l'esercizio di previsione per l'anno 2014.
Una manovra complessiva di circa 67 milioni di euro che è stata illustrata nel dettaglio dall'assessore al Bilancio, Ondina Inglese.
“Leggendo il bilancio approvato – spiega l'assessore al Bilancio Ondina Inglese - emerge subito che nonostante la riduzione dei trasferimenti statali e del fondo di solidarietà che ha subito una contrazione notevole rispetto all’anno scorso, passato da circa 4 milioni e 810 mila euro a circa 4 milioni e 200 mila euro, si è cercato di sopperire, a questa differenza di oltre 600 mila euro, attraverso il contenimento della spesa corrente senza gravare sulla cittadinanza. Una scelta dettata dalla spending review. L’aliquota Imu del 2014 è stata abbassata dal 9,8 del 2013 al 9,6 per mille. La Tasi è stata applicata nella misura del 2,50 per mille per le abitazioni principali, con una detrazione base di 50 euro a famiglia, senza applicare l’aumento consentito dalla legge dello 0,8 per mille, coprendo solo in parte il costo dei servizi indivisibili al cui finanziamento la Tasi è destinata, mentre per la Tari attraverso una contrazione dei costi indiretti, è stato possibile operare una riduzione delle tariffe delle utenze domestiche in misura pari all’11% e una riduzione variabile anche per quelle non domestiche”.
Nonostante le minori risorse a disposizione l'Amministrazione Comunale ha scelto quindi di tagliare la spesa pubblica, lasciando invariati i servizi e senza gravare sui cittadini.
Tra le novità presentate nella massima assise cittadina anche la volontà di rendere i cittadini partecipi attraverso la redazione di un bilancio semplice ed esplicativo che sarà pubblicato sul sito on line del Comune e distribuito ai cittadini.
“L'Amministrazione Comunale che ho l'onore di dirigere – conclude il Sindaco Francesco Miglio – è operativa dal 23 luglio 2014 e approva un bilancio preventivo con dieci dodicesimi già impegnati. Con poco tempo a disposizione e un bilancio che aveva già una impostazione figlia del passato era impossibile fare di più, ma nonostante ciò abbiamo dimostrato di poter ridurre la spesa pubblica. Grazie alla normativa prevista dal Governo abbiamo rinegoziato i fitti passivi e i contratti in essere riuscendo a risparmiare somme importanti per la collettività. Non è certamente questo il bilancio partecipato che avevamo immaginato, né tantomeno è questo il taglio che volevamo dargli, ma dalle prossime settimane presenteremo il nostro programma di mandato e da allora comincerà davvero il nostro mandato amministrativo sul quale i cittadini saranno chiamati a giudicarci”. A maggioranza è stato approvato anche il piano delle alienazioni e la valorizzazione del patrimonio immobiliare e il piano triennale delle opere pubbliche.


Il Portavoce
Marilia Castelli

COMUNICATO STAMPA