Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 172 visitatori e nessun utente online

Politica

AsOndinaIngleseAl via il Bilancio Partecipato, cittadini e associazioni potranno con le proprie idee partecipare alla programmazione degli interventi da attuare con il bilancio del 2015

L'Amministrazione Comunale nell'ottica di programmare e condividere lo sviluppo del territorio e dei servizi secondo le esigenze dei cittadini ha deciso di dare vita al primo Bilancio Partecipato della città. I cittadini e le associazioni del territorio potranno partecipare con proposte e progetti da inserire nel prossimo bilancio comunale scaricando l'apposito modulo sul sito www.comune.san-severo.fg.it e consegnandolo all'ufficio protocollo entro e non oltre il 16 Marzo 2015.
“Il Bilancio Partecipato – spiega l'assessore al Bilancio, Ondina Inglese - è uno strumento di democrazia diretta con cui i cittadini possono contribuire a decidere come investire parte delle risorse del Bilancio Comunale. In questa fase allargata alla cittadinanza e alle associazioni raccoglieremo le idee provenienti dalla collettività e valuteremo con gli uffici competenti le priorità e le modalità con la quale attuarle”.
Le proposte saranno suddivise per le seguenti aree tematiche: le politiche giovanili, le attività sociali, scolastiche ed educative; l'ambiente, l'ecologia e la qualità urbana, gli spazi e le aree verdi; la cultura, lo sport e il tempo libero, il turismo, la valorizzazione del territorio. Per ogni area tematica la proposta progettuale non potrà superare la soglia di spesa di 20.000 Euro.
“Intendiamo condividere con la cittadinanza attraverso lo strumento del Bilancio Partecipato – conclude il Sindaco Francesco Miglio – l'idea progettuale di città che l'amministrazione intende realizzare. Con la partecipazione diretta i cittadini potranno prendere parte alla compilazione del Bilancio Comunale che detterà con i suoi capitoli di spesa la realizzazione dei progetti da attuare. È la prima volta che in città si realizza un bilancio partecipato, una innovazione che consentirà di riavvicinare la cittadinanza alle istituzioni sentendosi parte attiva di quel cambiamento che intendiamo attuare”.

Il Portavoce
Marilia Castelli