Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 796 visitatori e nessun utente online

Politica

agromafieAndremo a Londra per rilanciare i prodotti locali e il patrimonio turistico, oltre che per visitare i noti mercati londinesi nell'intento di promuovere soluzioni già sperimentate per intercettare i turisti ed esportare i nostri prodotti
“Nessun viaggio di piacere o altre spese personali saranno addebitate alla spesa pubblica dell'Ente. L'ex vice sindaco, sfiduciato per ben due volte dal suo stesso Sindaco e dai cittadini nel corso dell'ultima tornata elettorale farebbe bene a tacere in quanto a breve pubblicheremo le sue spese addebitate alla collettività”. Così il Sindaco Francesco Miglio e il Vice Sindaco Francesco Sderlenga rispondono alle critiche mosse dall'esponente di centrodestra riguardanti l'impegno spesa per un impegno istituzionale a Londra.
“In occasione della fiera londinese l'Amministrazione Comunale – spiega il Sindaco Francesco Miglio - con il Gal Daunia Rurale e le aziende del territorio parteciperà nell'intento di offrire nuove soluzioni di mercato ai produttori locali e per promuovere il turismo eno gastronomico fuori i confini nazionali. Inoltre per il viaggio e il pernottamento per entrambi gli assessori è stata preventivata una spesa di circa 2000 euro con una camera doppia che i rappresentanti dell'amministrazione divideranno. L'ex amministratore dovrebbe sapere che un impegno di spesa non significa spendere tutti i soldi a disposizione”.
Dall'Amministrazione Comunale difendono le scelte effettuate in questi mesi che hanno consentito di ridurre le spese a carico del bilancio comunale, a partire dal non utilizzo dei telefoni cellulari a carico del Comune, delle auto di rappresentanza e delle spese di rappresentanza.
“Queste spese – continua il Vice Sindaco Francesco Sderlenga – sono di molto superiori ai 2000 euro che spenderemo per il viaggio istituzionale che servirà a creare nuove opportunità per il territorio. Infatti con l'assessore ai Lavori Pubblici, Lino Albanese, impiegheremo il tempo libero per visitare i mercati londinesi e le aziende di promozione agroalimentare i cui modelli già testati con successo potrebbero essere esportati anche da noi. Infatti i mercati di Londra, famosi in tutto il mondo, non sono solo luoghi in cui fare compere, ma vere e proprie attrazioni turistiche. Smithfield Market, ad esempio è un ex mattatoio della città, in cui passano circa 120.000 tonnellate di prodotti alimentari e specialità gastronomiche. Questo mercato è punto di riferimento della ristorazione londinese, quanto sperimentato a Londra con successo potrebbe essere ripreso anche sul territorio, infatti non dobbiamo dimenticare l'enorme afflusso di turisti che transitano nella Capitanata sia per recarsi a San Giovanni Rotondo che sul Gargano e che oggi non riusciamo ad intercettare. Mentre il Borough Market è il più importante mercato alimentare di Londra che ospita una varietà infinita di prodotti, biologici e non, provenienti da tutto il mondo e quindi potrebbe ospitare anche quelli dei produttori sanseveresi”.