Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 116 visitatori e nessun utente online

Politica

comunetroiaCOMUNE DI TROIA: UNA LUNGA ANTIVIGILIA DI FERRAGOSTO DI LAVORI
Antivigilia di Ferragosto di lavori per il Comune di Troia. Si è svolto infatti lo scorso 13 agosto, in una intensa seduta durata oltre 5 ore, il Consiglio Comunale convocato dal sindaco Leonardo Cavalieri con punti all’ordine del giorno di primaria importanza per il centro dei Monti Dauni. Si deliberava infatti in materia di bilancio di previsione 2015 e del gettito fiscale derivante dalla modulazione delle tariffe COSAP, TARI, IMU, TASI ed IRPEF.
  
“Nessun aumento di tasse a Troia. Questo è motivo di orgoglio per me, per l’amministrazione, per tutto il personale tecnico e per quanti hanno dedicato mesi interi al bilancio di previsione 2015” così introduce Cavalieri la discussione precedente l’approvazione del documento di programmazione economico finanziaria del Comune di Troia, continuando “Penso in particolare all’IMU, a come la giunta sia riuscita a lavorare affinché nessuna delle aliquote aumentasse, diversamente a quanto purtroppo occorso nel resto dei comuni della nostra provincia. L’unico neo continua a rimanere la TARI, quest’anno con aggiustamenti percentuali di lievissima entità in aumento per le utenze domestiche, per i consueti aumenti contrattuali blindati all’interno dell’accordo concluso dalla precedente amministrazione con la ditta aggiudicataria del servizio di raccolta rifiuti. Il potenziamento della video sorveglianza, sia nelle zone centrali che in quelle periferiche, le opere di efficientamento energetico, la messa in sicurezza di edifici comunali come la caserma dei Carabinieri (cui non si metteva mano dagli anni ottanta), il completamento del campo sportivo, la cura del verde, la linea telefonica nella zona PIP, l’arrivo della banda larga e tanto altro ancora, il tutto con fondi comunali, senza alcuna tassa aggiunta, credo sia un risultato assolutamente memorabile. A questo andranno ad aggiungersi l’aumento di fondi per la cultura, in assoluta controtendenza con tutto il resto del Paese, segno che crediamo e vogliamo investire sul nostro preziosissimo capitale umano, gli investimenti per il sociale ed in particolar modo per gli anziani, con l’inaugurazione entro fine 2015 della mensa sociale. Sperimentiamo iniziative nuove per il bene della cittadinanza e mai come quest’anno, il primo anno a regime della mia amministrazione, è evidente che il bilancio sia frutto di contatto e discussione con tutta la cittadinanza, nel segno di una politica realmente fatta tra la gente e per la gente. A quanti dicono che il documento che stiamo per approvare non sia stato fatto per i cittadini, rispondo che è palese non sappiano leggerlo”.
Confermano la linea intrapresa dall’amministrazione Cavalieri anche l’assessore Margherita Guadagno, intervenuta per presentare i lavori relativi alla modifica del regolamento per l’Imposta Unica Comunale e la COSAP (il canone per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche, in precedenza contenuto all’interno di un regolamento di difficile interpretazione ed applicazione), l’assessore Aquilino, cui è spettato il gravoso compito di rimodulare i costi per il servizio della gestione dei rifiuti urbani e la TARI, ed il consigliere di maggioranza Moffa che aggiunge come persino la modulazione della nuova COSAP sia frutto di programmazione nata da una serie di fitti e continui incontri per l’ascolto delle istanze provenienti dalle associazioni di categoria e dai residenti del centro storico.
Il dibattito sui rincari della TARI dell’anno precedente, legati ad un aumento dei costi non negoziabile da parte del gestore, frutto di un contratto blindato sottoscritto dalla precedente amministrazione, diventa poi argomento caldo, quando l’ex sindaco Edoardo Beccia, unico presente tra i banchi dei consiglieri di opposizione assieme a Giuseppe Beccia, propone che la questione sia trattata da un’apposita commissione di inchiesta. All’immediato e provocatorio invito del sindaco Cavalieri di nominare l’ex sindaco come responsabile della commissione, fa seguito il rifiuto da parte di quest’ultimo di farne parte.
Ritenuti inammissibili da parte del sindaco Cavalieri, per non aver rispettato i termini del TUEL ed il regolamento sulla contabilità, i 5 emendamenti presentati dal consigliere di minoranza Giuseppe Beccia, respinti anche dal personale dell’ufficio di ragioneria del Comune di Troia. Ciononostante, è stata comunque data la possibilità al consigliere di minoranza di discuterne politicamente, considerato l’interesse dell’amministrazione Cavalieri per le tematiche proposte, in assoluta convergenza rispetto a temi di particolare importanza quali, ad esempio, quelli riguardanti un lavoro di concerto per la disincentivazione dell’installazione di Slot Machine sul territorio comunale o la promozione, invece, di iniziative legate al compostaggio domestico.
Domenico De Felice 
Ufficio Stampa Comune di Troia