Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 237 visitatori e nessun utente online

Politica

AssessoreAlbaneseLino

La giunta comunale ha approvato un progetto di 51 mila euro per il risanamento stradale di corso Gramsci. “Con questo progetto – spiega l'assessore ai Lavori Pubblici, Lino Albanese – abbiamo accolto le numerose segnalazioni pervenute dai cittadini che lamentano vari inconvenienti su quell'arteria a causa del grave stato di degrado e la presenza di buche e avvallamenti”. Per far fronte a tali richieste è stato predisposto, nell'ambito della programmazione generale, un intervento di risanamento stradale di questo importante tratto viario centrale della città.
“L'intervento di risanamento, a carico del bilancio comunale – continua l'assessore Lino Albanese – prevede la sistemazione di tratti di viabilità mediante fresatura di circa 3 cm, la realizzazione di una nuova pavimentazione in conglomerato bituminoso e la realizzazione della segnaletica orizzontale e verticale. Inoltre saranno sostituiti e verrà effettuato il rialzo di chiusini e griglie danneggiate. Nell'ambito del progetto saranno effettuati interventi di sistemazione localizzata dei cordoli dei marciapiedi della zona”.
Un intervento che contribuirà a risolvere i disagi lamentati da residenti e automobilisti e a riqualificare quell'arteria di accesso al centro storico.
“Si tratta di un intervento importante di riqualificazione – conclude il Sindaco Francesco Miglio –, purtroppo negli anni l'assenza di manutenzione alle strade urbane ha portato la situazione al collasso. Attraverso economie di gestione della macchina amministrativa e interventi, per i quali chiederemo finanziamenti, cercheremo un po' per volta di risistemare le arterie della città. In poco più di un anno abbiamo già eseguito diversi interventi da viale II Giugno ad altre arterie del centro che sono state completamente riasfaltate. In questo momento stiamo dando priorità alle arterie maggiormente trafficate, ma la nostra attenzione è anche rivolta alle zone periferiche che sono state già attenzionate dagli uffici competenti”.

Il Portavoce
Marilia Castelli