Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 16 visitatori e nessun utente online

Politica

comunetroiaTROIA: IL SINDACO CAVALIERI, SEGRETARIO USCENTE DELLA LOCALE SEDE DEL PARTITO DEMOCRATICO RISPONDE ALLE ACCUSE DELLA GENTILE

Dopo le esternazioni di Elena Gentile, europarlamentare PD, che aveva chiesto attenzione e chiarezza per gli episodi di tesseramento "anomalo" di Monte Sant'Angelo e Troia, interviene Leonardo Cavalieri, sindaco e segretario uscente della locale sede del Partito Democratico.

All’indomani delle dichiarazioni dell’europarlamentare Elena Gentile, che aveva parlato di anomalie per il tesseramento PD nella provincia di Foggia, chiedendo attenzione e chiarezza per gli episodi di Monte Sant’Angelo e Troia, la risposta di Leonardo Cavalieri, sindaco di Troia, segretario uscente della sede cittadina del Partito Democratico.
“Ascoltando le dichiarazioni della nostra europarlamentare Elena Gentile, non posso che provare dispiacere. Dispiacere che si arrivi a parlare di anomalia o si chieda di fare chiarezza attorno a dei numeri relativi al tesseramento cittadino svoltosi a Troia. Oltre alla trasparenza, che Le assicuro non essere mai mancata, probabilmente la Gentile dimentica che l’egregio aumento di tesseramenti PD a Troia fa seguito ad un risultato elettorale di 2 anni fa che ha visto uscire dalle urne un’amministrazione di cui ben 5 componenti su 9 (sindaco, 2 assessori e 2 consiglieri) sono espressione del lavoro, la passione e l’impegno della ramificazione locale del Partito Democratico. Sarebbe stato un controsenso, uno smacco personale, pensare che i numeri di 2 anni fa potessero restare tali o addirittura ridursi. Non ha senso fare proporzioni o paragoni rispetto ad altri centri, quali Foggia ad esempio, dove i risultati vedono una flessione in negativo. Non vedo quindi alcun riscontro nell’anomalia numerica e politica denunciata dalla Gentile. Nella certezza che tutti i rilievi richiesti saranno esaminati con cura dagli organismi preposti, auspico serenità e concentrazione attorno al lavoro che verrà nei prossimi mesi, perché il futuro della nostra Capitanata non si arresti nel livore”.