Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 23 visitatori e nessun utente online

Politica

votiIl sindaco: «sono amareggiato, avevamo sostenuto e organizzato questo referendum perchè consapevoli che non esisteva strumento di più alta dimostrazione democratica»

Il referendum contro l'insediamento della Ecofuel non è andato come si sperava ad Ascoli Satriano. Il quorum non è stato raggiunto, ma solamente sfiorato. «Era fondamentale andare ai seggi a dare il proprio sostegno alla negazione di spazi e disponibilità ad impianti che mettono a rischio il nostro territorio, - spiega il Sindaco Nino Danaro - ma una serie di fattori, tra cui anche quelli politici, hanno impedito di raggiungere l'obiettivo auspicato. Come amministratore sono amareggiato, avevamo sostenuto e organizzato questo referendum perchè consapevoli che non esisteva strumento di più alta dimostrazione democratica. A chi si è recato a votare dico comunque "grazie", lo stesso grazie lo rivolgo anche ai dipendenti comunali che hanno lavorato per la buona riuscita del Referendum ( ricordo che la consultazione è stata a totale carico del comune di Ascoli). Sosterremo ancora il nostro No, già ribadito in Consiglio Comunale, - ricorda il Sindaco - certi che la battaglia non è finita, e che dovremo ancora lottare per difendere il futuro dei nostri figli. Faremo sentire il nostro dissenso nelle sedi opportune, come abbiamo fatto sin da subito, non renderemo vano lo sforzo di quanti, come noi, hanno sostenuto attivamente questo referendum».