Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 161 visitatori e nessun utente online

cerignolaSi è conclusa la campagna di Crowdfunding, cifra insufficiente che non toglie pregio ai sostenitori che hanno contribuito e confidato nella realizzazione del monumento al vocabolario della lingua italiana a Cerignola.

Non demorde neanche la promotrice associazione Motus: “innanzitutto voglio ringraziare tutti coloro che hanno partecipato al nostro Crowdfunding - fa sapere il presidente Antonio Daddario -. Il progetto è ancora in piedi poiché mesi fa abbiamo aperto il dialogo con alcune fondazioni e iscritto l’opera a bandi. Siamo in attesa dell’esito e speranzosi di essere tra i progetti selezionati e dunque finanziati. Nel frattempo la scorsa settimana abbiamo aperto anche il dialogo con gl’istituti di credito, a loro è stata inviata una lettera di presentazione a firma del sindaco” conclude Daddario che per Zingarelli e Cerignola non smette mai di lavorare.

Nonostante la mancanza di fondi comunali e l’irrisoria cifra raccolta, resta dunque una finestra aperta per chi vorrebbe un tangibile e visibile simbolo di cultura nel centro del paese.
“Avrei voluto vedere l’installazione eretta già nell’anno del centenario ma noi di Motus non ci lasceremo scoraggiare e se non può essere questa amministrazione o il popolo a finanziare il progetto, continueremo a bussare ad altre porte. Per Zingarelli e il suo vocabolario, e per tenere vivo il suo legame con la nostra terra, da 16 anni organizziamo, non senza difficoltà, un premio letterario nazionale e abbiamo ottenuto dal Ministero l’emissione di un francobollo. Forse ci vorrà più tempo del previsto ma realizzeremo anche questo” rassicura Daddario.