Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 248 visitatori e nessun utente online

delicetoLa presentazione domenica 4 febbraio 2024 nel padiglione di Pugliapromozione Regione Puglia
Dai suoni delle grotte a “Tu scendi dalle stelle”, le melodie dei boschi e quelle del Santuario
Il video per gli operatori turistici nazionali ed esteri, il progetto su “Deliceto destinazione turistica”

DELICETO Alla BIT, la Borsa Internazionale del Turismo di Milano, domenica 4 febbraio sarà presentata la “destinazione turistica Deliceto”. Nello spazio dedicato a Pugliapromozione della Regione Puglia, insieme ai “Comuni sostenibili”, alle 14.30 il sindaco Pasquale Bizzarro, assieme all’assessora Adriana Natale e allo scrittore Giovanni Bosco Maria Cavalletti, illustrerà ai buyer nazionali e internazionali le attività e i progetti che stanno definendo la nuova offerta turistica del borgo. “Agli operatori e ai visitatori presenti”, spiega il sindaco Pasquale Bizzarro, “presenteremo il nostro patrimonio culturale, naturalistico ed enogastronomico anche attraverso un video promozionale. Punteremo, inoltre, sulla nostra caratterizzazione quale ‘paese del Natale’, presentando il libro di Cavalletti intitolato “A Deliceto come a Betlemme, la grotta che ispirò Tu scendi dalle stelle”, ricerca storica che ricostruisce le vicende che portarono Sant’Alfonso Maria de’ Liguori a scrivere proprio a Deliceto, nel 1744, il famosissimo canto di Natale”.
Tra gli attrattori di Deliceto ci sono il meraviglioso Castello Normanno Svevo, il Santuario della Consolazione, le antiche chiese, gli edifici storici nel cuore di Deliceto, i ponti romani, i boschi Macchione e della Consolazione con le aree picnic, le attività ludico-didattiche, i sentieri nel verde.
Nell’ambito del PNRR, Deliceto sta attuando una serie di azioni inserite in un unico progetto, teso allo sviluppo del paese attraverso la valorizzazione di cultura, natura e turismo. Si tratta di azioni che agiscono sugli attrattori culturali, potenziandoli e integrandoli tra loro, e su formazione e partecipazione, per fare in modo che siano la gente e i giovani del posto a creare e gestire i servizi necessari a strutturare un’offerta culturale e turistica, promuovendola per 365 giorni l’anno. In questo progetto, hanno un grande rilievo storie, luoghi e tradizioni come quelle espresse dalla genesi di ‘Tu scendi dalle stelle’. A tutti gli effetti, Deliceto può definirsi ‘il paese del Natale’, ma non solo. L’amministrazione comunale sta svolgendo un lavoro a 360 gradi sul recupero e la valorizzazione delle grotte, la costruzione di un vero e proprio percorso storico-religioso dove la connessione con gli elementi della musica e della natura rappresentano un unicum davvero affascinante.
L’obiettivo è quello di costruire, a 360 gradi, la “destinazione turistica Deliceto”, con il pieno coinvolgimento del suo ricchissimo tessuto associativo, dei giovani, delle realtà artigianali, produttive e commerciali, per sviluppare economie e opportunità di lavoro concrete, valorizzando il patrimonio materiale e quello immateriale di un’intera Comunità.
Sono questi, in estrema sintesi, gli obiettivi di “Mystica Harmonia, Deliceto dalle stelle in una grotta”, progetto presentato dal Comune di Deliceto e finanziato nell’ambito del PNRR, Investimento 2.1, Attrattività dei borghi, linea B.
“Quello che stiamo facendo”, ha spiegato Pasquale Bizzarro, “è ampliare e mettere a sistema la rete dei nostri attrattori culturali sviluppando azioni lungo tre direttrici: interventi di riqualificazione e piena fruibilità dei siti; costruzione di nuovi servizi e di un’offerta turistica esperienziale per aumentare i flussi di arrivi e presenze; promozione e rilancio, anche in chiave commerciale, di eventi culturali e prodotti enogastronomici in cui a essere protagonista è l’intera Comunità”.
La “Mystica Armonia” che dà il titolo al progetto è quella della musica: da una parte la melodia e le parole di ‘Tu scendi dalle stelle’; dall’altro i suoni che il vento, le querce secolari e le creature dei boschi circostanti producono in modo naturale. E poi la sonorità profonda delle grotte ipogee interessate da interventi che le restituiranno a patrimonio collettivo e diverranno uno dei nuovi attrattori turistici di Deliceto.