Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 146 visitatori e nessun utente online

35 duomo di cerignola
Intervento sarà realizzato con fondi propri dell’amministrazione Comunale
La Giunta comunale avvia il complesso programma di restauro e riqualificazione funzionale del Duomo di Cerignola appostando 300.000 euro per l’esecuzione del primo intervento di manutenzione straordinaria.
La delibera è stata approvata nella seduta di ieri, 28 marzo. A proporla è stato il sindaco Francesco Bonito, a riprova della coralità d’intenti e dell’unanime sostegno da parte di tutte le componenti dell’Amministrazione comunale.
L’importo complessivo dei lavori previsti è di circa 1,5 milioni di euro. Il primo lotto si focalizzerà sul restauro della cupola, con anche l’obiettivo di renderla fruibile al pubblico così da rafforzare la funzione di attrattore turistico del Duomo Tonti.
I lavori saranno eseguiti sulla base del progetto redatto dai tecnici della Curia vescovile, con la quale c’è stata una proficua e serena interlocuzione attesa la condivisione degli obiettivi dell’intervento.
“Dopo oltre 40 anni e grazie alla determinazione di questa Amministrazione comunale, la città di Cerignola potrà presto tornare ad ammirare il Duomo in tutta la sua magnificenza di luogo di culto ed opera architettonica”, commenta il sindaco Francesco Bonito.
“Abbiamo deciso di intervenire investendo, per questo primo lotto, i fondi del bilancio comunale con il duplice intento di preservare un bene di proprietà comunale, perché tale è il Duomo Tonti, e di incrementare valore e attrattività degli edifici e dei luoghi storici di Cerignola. Obiettivo rafforzato dal nuovo sistema di illuminazione della piazza, che stiamo progettando.
Una volta avviati i lavori, è nostro intento, dichiarato anche nella delibera di Giunta, cogliere ogni opportunità di accesso a finanziamenti regionali, statali ed europei che alleggeriscano il peso della spesa a carico del bilancio comunale; ferma restando la volontà di portare a compimento l’intero progetto condiviso con la Curia vescovile, che ringrazio ancora una volta per la disponibilità e la collaborazione.
Con impegno e determinazione proseguiamo l’attività di riqualificazione del contesto urbano, obiettivo su cui abbiamo concentrato energie, risorse e competenze anche chiedendo ed ottenendo il supporto dell’intera comunità”, conclude il sindaco Francesco Bonito.