Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 249 visitatori e nessun utente online

I gialloblu pareggiano in casa e perdono il secondo posto. Il San Severo accorcia dalla capolista.Una giornata altalenante per i colori dauni nel fine settimana calcistico dilettantistico.
Nella giornata del ritorno alle gare di quasi tutti i campionati (solo la Promozione era già ritornata in campo il 5 gennaio), i risultati si sono alternati, chi in favore delle nostre squadre, chi a sfavore.
Nell’Eccellenza Pugliese rallenta il Cerignola di mister Di Corato. 1-1 casalingo con il Libertas Noicattaro e gli ofantini perdono sia la seconda posizione che la distanza dalla capolista Liberty Monopoli. La squadra cerignolana è stata raggiunta al 90° dopo essere stata in vantaggio con la rete di Colangione.

Ora sono 5 le lunghezze che la separano dalla vetta. Vittoria importante del Manfredonia che supera in casa 2-1 l’insidioso Atletico Tricase. Succede tutto nel primo tempo al Miramare con i sipontini sotto di un gol che raggiungono e superano gli avversari salentini grazie alle reti di De Rita e Trotta nei minuti finali. Agguantato il Corato e quindi l’ultimo posto disponibile per i playoff. A fermare l’Atletico Corato a domicilio è stato l’Atletico Vieste. L’1-1 in terra barese non permette ai garganici di sorridere vista la quintultima posizione.In Promozione Pugliese dopo il turno infrasettimanale arriva una importantissima domenica per le compagini di Capitanata. Vittoria importante del san Severo che,complice la contemporanea vittoria dello Sporting Altamura (terza a 1 punto dai giallo granata) sulla capolista Mola, accorcia le distanze dalla vetta. Il campionato sembra ora riaperto con i sanseveresi secondi a 5 punti. Vittorie imponenti per l’Ascoli Satriano (2-0 sulla quarta forza del campionato Castellana) e per l’Atletico Bovino ( 1-0 sul Canosa). Due colpi di testa negli ultimi dieci minuti di Daluiso e Specchio riportano l’Ascoli in acque più tranquille. Sconfitte dolorose per San Giovanni Rotondo (1-0 a Cellamare) e Torre-Lucera (3-0 dal Polimnia).

Arpifoggia in vena di regali, derby foggiano alla Marvin. Frena il Monte Sant’Angelo. In Prima vincono le prime due, pareggio per Sanseverese e Gargano. Ne approfitta la Nuova Daunia che si avvicina ai playoff.
La scomparsa di Michele Curiale, ex bandiera del Troia degli anni 70 e 80, ex guardia pali di tutto rispetto della squadra gialloverde arriva inesorabile e per rispetto verso questo esponente importante della storia calcistica troiana e verso la famiglia Curiale (suo figlio Antonio è anch’egli ex calciatore della squadra) la gara è stata rinviata anche con l’assenso degli avversari del’Atletico Orsara e della Lega Nazionale Dilettanti.Restando in Seconda Categoria insolito pareggio casalingo per il Monte Sant’Angelo.
Il miglior attacco della categoria, nonché capolista del girone, impatta con un deludente 0-0 contro la terzultima forza del campionato, Ischitella Santucci.
Ora, in testa, i bianconeri garganici sono raggiunti dal Rocchetta che vince la sfida interessantissima contro il Sant’Onofrio, 1-2. Resiste l’Atletico Manfredonia che espugna il campo del Cagnano Varano per 0-3.
Finisce 2-1 per la Marvin, padrone di casa, il derby foggiano. L’Arpifoggia fa la partita, m regala i tre punti ai cugini. In dieci, dopo aver fallito un rigore e con l’Arpifoggia nettamente padrona del campo, i gialloblu del presidente Vincitorio reagiscono e trovano la vittoria nei minuti finali grazie a tanti regali da parte degli ospiti.
I Reali Siti vengono recuperati sul 2-2 (dopo essere stati 0-2) dal Margherita, mentre arrivano due vittorie casalinghe per l’Atletico Stornara (2-0 sull’Atletico Peschici) e per la Viestese (1-0 sul Candela).In Prima Categoria vincono le due prime della classe. Il Carapelle passa a Lesina (1-2 sull’Alexina), mentre l’Apricena sbanca San Nicandro per 0-2.
Pareggiano la Sanseverese (1-1 nel match playoff con l’Audace Barletta) e il Gargano Marconi (stesso risultato con il Nuova Molfetta) e ne approfitta la Nuova Daunia per avvicinarsi alla zona alta con la vittoria 2-1 sul Vicarius. Il Celle di San Vito supera 2-0 lo Sporting Daunia, mentre l’Ordona espugna Andria 1-2. Sconfitta casalinga con lo steso risultato per il Raffaele Castriotta contro il Melphicta.

Fabio Lattuchella