Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 169 visitatori e nessun utente online

Dal Vicarius a Roseto e Monti Dauni, tutte le squadre che hanno cominciato l’anno senza cambiare passo, ma c’è chi ha cominciato meglio.

Ci sono squadre che avevano lasciato il 2011 portandosi dietro prestazioni negative e risultati poco incoraggianti. Analizzando questa prima giornata del 2012, che nei campionati di Prima e Seconda Categoria ha coinciso con l’ultima del girone di andata, andiamo a vedere insieme le squadre che si portano dietro il fardello di flop di inizio anno, dopo la prima parte di stagione non proprio esaltante.

Partiamo dalla Polisportiva Vicarius, ultima in classifica del campionato di Prima Categoria con soli tre punti all’attivo, autentico flop di tutti i campionati. La squadra di Iannelli ha un ruolino di marcia incredibile (in negativo) fatto di una sola vittoria e 14 sconfitte, condito da sole 9 reti fatte e 39 subite. La ripresa, con la sconfitta di Castelluccio Valmaggiore, non ha dato alcun segnale di ripresa.

Sempre in Prima, male la ripresa di San Nicandro Garganico, Raffaele Castriota e Sporting Daunia, ora in zona playout.

In Eccellenza c’è un Atletico Vieste sempre più in crisi di risultati e il mercato scarno, dopo l’infortunio grave di Compierchio, lascia ben pochi segnali positivi.

In Seconda Categoria partenza negativa dell’Arpifoggia e del Cagnano Varano, sempre più in difficoltà. I foggiani, nelle ultime nove partite, hanno portato a casa soltanto 4 punti.

In Eccellenza Molisana, Monti Dauni e Roseto sono altre due squadre che non sono riuscite a cambiare marcia. I primi, reduci dalla presenza fissa della prima parte di campionato nella zona playoff in classifica, si ritrovano di fronte ad un ridimensionamento in atto che li ha portati nella parte mediana della graduatoria. I ragazzi di Di Crocia sono alla terza sconfitta consecutiva. Il Roseto, invece, è reduce da otto sconfitte e tre pareggi nelle ultime undici gare e la situazione è sempre più compromessa. La squadra dauna è penultima in classifica e i playout sono, al momento, l’unica ancora di salvataggio. Addirittura la vittoria manca dal lontano 9 ottobre.

C’è, però, qualche squadra che ha cominciato meglio della fine dell’anno solare 2011.

In Promozione, per esempio, le tre squadre che erano implicate in pericolose zone playout, nelle due partite a disposizione, visto anche il turno infrasettimanale, hanno portato a casa almeno una vittoria. È il caso del Torre-Lucera, vittorioso nel match del 5 gennaio, e di Ascoli Satriano e Atletico Bovino, che hanno vinto nello scorso fine settimana.

Ora, mentre i ragazzi di Torre, si ritrovano al quintultimo posto, insieme all’Ascoli Satriano, l’Atletico Bovino ne è uscita fuori. Chi, invece, non riesce ad allontanarsi definitivamente è il San Giovanni Rotondo. Sempre vicini al passo avanti definitivo i gialloblu di Centra non riescono mai a passare definitivamente dall’altra parte della classifica e, dopo la sconfitta di domenica scorsa, vedono riavvicinarsi tutte le squadre di fondo.

In Seconda Categoria segni di risveglio da Marvin Foggia e Ischitella Santucci.

Fabio Lattuchella