Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 279 visitatori e nessun utente online

foggiaazioneIl Foggia riparte dopo l'esonero di Grassadoni.
Il Foggia sembra essere un'altra squadra, lontana parente di quella vista nelle gare precedenti. Sin dall'avvio sembra molto più pimpante e frizzante. Evidentemente qualcosa non girava nel verso giusto negli spogliatoi.
All'11esimo, Iemmello di testa, debole e la palla finisce tra le braccia di Ravaglia.

Al 14esimo, il Foggia passa. Gerbo crossa, Marconi liscia lal palla, la quale arriva a Mazzeo, che batte Ravaglia.
Al 17esimo, gli ospiti colpiscono una traversa su azione d'angolo. E' Castrovilli ad impattare. 
Al 21esimo, Paulinho dalla distanza, la sfera rimbalza davanti a Bizzarri, che è bravo a deviare in angolo.
Al 22esimo, gli ospiti pareggiano, dalla seguente azione d'angolo. Claiton tocca la palla e Mogos rigabisce in rete di testa per il tap-in.
AL 39esimo, il Foggia ripassa. Punizione dai 25 metri, chi si presenta sulla sfera? Ovvio, lo specialista Kragl. Il tedesco lascia partire un tiro tanto forte quanto preciso che si abbassa all'ultimo istante, battendo il portiere sul proprio palo.  
Al 41esimo, il Foggia triplica. Kragl serve Gerbo, che calcia da 20 metri, la palla va sull’incrocio, e ritorna in campo, il più lesto ha fiondarsi sul pallone è Iemmello che di testa realizza.
Il primo tempo termina qui.
Ripresa. 
Al 55esimo, il Foggia si rende pericoloso con i tiri di Iemmello e Gerbo respinti da Ravaglia, poi Mazzeo realizza ma era in fuorigioco.
Al 71esimo, ancora una punizione di Kragl, questa volta la difesa respinge, la palla arriva a Martinelli che lascia debolmente e termina sul fondo.
Al 92esimo, Migliore crossa per Arini che in tuffo colpisce ma Bizzarri toglie la palla dall’angolino alto.
La gara termina qui.