Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 212 visitatori e nessun utente online

medaglieL’ottava giornata di gare ai Campionati Europei Cadetti e Giovani ha visto l’assegnazione degli ultimi due titoli individuali della rassegna continentale e l’Italia porta a casa un oro e due bronzi confermando la sua leadership nel medagliere.
Nel fioretto femminile Under 20 Serena Rossini porta il Tricolore a svettare sul podio con la vittoria per 15-11 in finale sulla russa Anna Udovichenko. Nel suo cammino la marchigiana delle Fiamme Gialle ha sconfitto 15-11 l’ucraina Alina Poloziuk, 15-4 la tedesca Pia Ueltgersforth, 13-8 l’ungherese Nora Hajas e, al termine di una equilibratissima semifinale decisa al minuto supplementare col punteggio di 12-11, la compagna di squadra Martina Favaretto. La quale, prima dello stop in semifinale nel derby con Serena Rossini, aveva messo in riga l’ucraina Kateryna Budenko per 15-8 e le francesi Eva Lacheray (15-9) e Aude De Brem (15-7). Al terzo posto, assieme alla mestrina, anche l’altra russa Adelina Bikbulatova. Esce negli ottavi Marta Ricci, che dopo aver battuto 15-7 Michaela Macko della Repubblica Ceca e la polacca Aleksandra Jeglinska cede il passo alla Bikbulatova per 15-9. Si ferma al primo turno invece Serena Puglia, superata dalla britannica Bronwen Granville col punteggio di 15-13.
Medaglia di bronzo nella spada maschile Giovani per Davide Di Veroli che aveva esordito in tabellone regolando 15-11 l’estone Jaron Kiiroja poi nel turno seguente si è imposto all’ultima stoccata sul russo Daniil Rudykh. Scrollatosi di dosso ogni timore, ha vinto per 14-9 il derby con l’altro azzurro De Mola, si è agevolmente sbarazzato per 15-3 del finlandese Akseli Heinamaa ma in una semifinale molto tattica (e caratterizzata dalle proteste dello staff azzurro per qualche decisione arbitrale contestata) è stato costretto a cedere il passo per 15-12 all’ungherese Mate Tamas Koch, poi vincitore della medaglia d’oro col 15-8 in finale sull’austriaco Alexander Biro. Sul terzo gradino del podio, affianco a Di Veroli, il sorprendente finlandese Topias Tauriainen. Escono negli ottavi Gianpaolo Buzzacchino e Daniel De Mola: il primo aveva superato l’estone Ilian Bobrov 15-9 e il polacco Wojciech Lubienecki 15-10 ma è stato fermato dallo svizzero Hadrien Favre per 15-13; De Mola, estromesso come detto nel derby con Di Veroli, nei turni precedenti aveva sconfitto l’olandese Ruben Derksen per 15-12 ed il polacco Wojciech Kolanczyk per 15-7. Il primo azzurro a uscire di scena è stato Giacomo Gazzaniga, che dopo aver sconfitto 15-6 il portoghese Miguel Frazao è stato eliminato dallo svedese Jonathan Svensson col punteggio di 15-12.
L’Italia allunga al comando del medagliere con otto ori, un argento e dieci bronzi.

CAMPIONATI EUROPEI GIOVANI FOGGIA2019 - FIORETTO FEMMINILE - Foggia, 1 marzo 2019
Finale
Rossini (ITA) b. Udovichenko (Rus) 15-11

Semifinali
Rossini (ITA) b. Favaretto (ITA) 12-11
Udovichenko (Rus) b. Bikbulatova (Rus) 10-4

Quarti
Favaretto (ITA) b. De Brem (Fra) 15-7
Rossini (ITA) b. Hajas (Hun) 13-8
Bikbulatova (Rus) b. Sunduchkova (Rus) 15-11
Udovichenko (Rus) b. Saveanu (Rou) 15-7

Tabellone delle 16
Favaretto (ITA) b. Lacheray (Fra) 15-9
Rossini (ITA) b. Ueltgesforth (Ger) 15-4
Bikbulatova (Rus) b. Ricci (ITA) 15-9

Tabellone delle 32
Favaretto (ITA) b. Budenko (Ukr) 15-8
Rossini (ITA) b. Poloziuk (Ukr) 15-11
Ricci (ITA) b. Jeglinska (Pol) 15-7

Tabellone delle 64
Ricci (ITA) b. Macko (Cze) 15-7
Granville (Gbr) b. Puglia (ITA) 15-13

Fase a gironi
Martina Favaretto: 6 vittorie, nessuna sconfitta
Serena Rossini: 6 vittorie, nessuna sconfitta
Marta Ricci: 4 vittorie, 2 sconfitte
Serena Puglia: 3 vittorie, 2 sconfitte

Classifica (66): 1. Rossini (ITA), 2. Udovichenko (Rus), 3. Favaretto (ITA), 3. Bikbulatova (Rus), 5. Sunduchkova (Rus), 6. De Brem (Fra), 7. Saveanu (Rou), 8. Hajas (Hun); 14. Ricci; 34. Puglia (ITA).

CAMPIONATI EUROPEI GIOVANI FOGGIA2019 - SPADA MASCHILE - Foggia, 1 marzo 2019
Finale
Koch (Hun) b. Biro (Aut) 15-8

Semifinali
Biro (Aut) b. Tauriainen (Fin) 15-11
Koch (Hun) d. Di Veroli (ITA) 15-12

Quarti
Biro (Aut) b. Bende (Hun) 11-9
Tauriainen (Fin) b. Favre (Sui) 15-9
Di Veroli (ITA) b. Heinamaa (Fin) 15-3
Koch (Hun) b. Michalak (Pol) 15-5

Tabellone dei 16
Favre (Sui) b. Buzzacchino (ITA) 15-13
Di Veroli (ITA) b. De Mola (ITA) 14-9

Tabellone dei 32
Buzzacchino (ITA) b. Lubieniecki (Pol) 15-10
Di Veroli (ITA) b. Rudykh (Rus) 15-14
De Mola (ITA) b. Kolancyzk (Pol) 15-7
Svensson (Swe) b. Gazzaniga (ITA) 15-12

Tabellone dei 64
Buzzacchino (ITA) b. Bobrov (Est) 15-9
Di Veroli (ITA) b. Kiiroja (Est) 15-11
De Mola (ITA) b. Derksen (Ned) 15-12
Gazzaniga (ITA) b. Frazao (Por) 15-6

Fase a gironi
Davide Di Veroli: 6 vittorie, nessuna sconfitta
Daniel De Mola: 5 vittorie, 1 sconfitta
Gianpaolo Buzzacchino: 6 vittorie, nessuna sconfitta
Giacomo Gazzaniga: 4 vittorie, 1 sconfitta

Classifica (100): 1. Koch (Hun), 2. Biro (Aut), 3. Di Veroli (ITA), 3. Tauriainen (Fin), 5. Favre (Sui), 6. Michalak (Pol), 7. Bende (Hun), 8. Heinamaa (Fin); 10. Buzzacchino (ITA), 12. De Mola (ITA), 21. Gazzaniga (ITA).