Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 230 visitatori e nessun utente online

La decisione dell’addio di Casillo ha monopolizzato l’interesse della città sulle vicende dell’US Foggia. Il fatto è di una gravità assoluta e fa ritornare la mente ai tanti problemi vissuti non pochissimi anni fa.

Foggia e il Foggia non trovano pace e si ritorna alle gravità di sempre. Nessuna società, poche persone interessate alle vicende calcistiche e i risultati sul campo stentano ad arrivare.

Tornando alla situazione della squadra.

Solo ieri pomeriggio sono ripresi gli allenamenti in casa rossonera. Un giorno di riposo in più per via della sosta in campionato del prossimo turno. Domenica, infatti, il campionato di Lega Pro osserverà un turno di riposo. Poi sarà la volta di Catanzaro-Foggia, mercoledì 22, match che assegnerà la qualificazione alle semifinali della Coppa Italia di categoria. Stringara ha già messo in guardia i suoi. Vietato sottovalutare questa competizione, la ritiene importante per una società che non ha nessuna velleità in campionato e quindi può raggiungere un obiettivo secondario, ma comunque di grande valore.

I rossoneri hanno già scritto il proprio nome nell’albo d’oro della competizione nell’anno 2006-07, battendo il Cuneo nella doppia finale.

Dopo questa data intermedia Ginestra e compagni avranno soltanto due giorni di tempo per la sfida del sabato successivo in campionato, dove saranno impegnati in casa con il Tritium. I lombardi sono fermi a 30 punti al pari del Foggia e non sembrano un ostacolo insormontabile anche se quest’anno i satanelli ci hanno abituati a tutto. Belle prestazioni con sconfitta, come a Monza o contro il Como in casa e prestazioni meno vigorose ma vincenti, come a Viareggio domenica scorsa.

Un bella giornata di sole, anche se comunque fredda, ha accolto gli uomini di Stringara alla ripresa. Solo corsa e allunghi nel programma dei calciatori, mentre i portieri si sono concentrati su esercizi a terra.

Lavoro differenziato per Molina, che deve ancora recuperare dal suo infortunio, e per Cruz e Lanzoni che hanno lavorato in palestra.

Solo fisioterapia per Toppan.

Fabio Lattuchella