Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 350 visitatori e nessun utente online

Il Cerignola si prepara alla sfida al Bisceglie, intanto il settore giovanile è sempre più in vista.

Giusto il tempo di riorganizzarsi, dopo aver festeggiato la vittoria scorsa contro il Fasano, che arriva una gara dura da disputare. La sfida per la conquista della seconda piazza del campionato contro il Bisceglie.

A Cerignola non si smette di lavorare pensando alla sfida di domenica prossima, quando al Monterisi arriverà la seconda della classifica, Bisceglie.

I nerazzurri sono in un ottimo stato di forma e Finarelli e compagni dovranno ben guardarsi dai loro attacchi. Una vittoria casalinga, per i ragazzi di Gigi Trallo, li rilancerebbe alla conquista di quella seconda posizione a cui, lo staff gialloblu, non ha fatto mistero di puntare.

All’andata terminò 3-3.

Si prosegue con il lavoro cercando, soprattutto, di superare i problemi in fase realizzativa. Un bilancio, quello dei gol segnati, del tutto negativo se si pensa che gli avversari di domenica prossima hanno realizzato ben 14 reti in più. Per la difesa, invece, c’è meno apprensione perché le cose stanno girando bene e la squadra ha subito soltanto 6 gol nelle ultime 8 partite.

Sarà la partita crocevia per le aspirazioni da vicecapolista dei cerignolani, che già ad inizio campionato puntavano a qualcosa di più dello scorso anno, quando arrivarono primi a pari merito col Martina, senza riuscire a salire in serie D, dopo i playoff.

Intanto, l’Audace Cerignola non è soltanto prima squadra e campionato di Eccellenza, ma anche le squadre giovanili della società ofantina stanno facendo la loro ottima figura. È proprio dal settore giovanile della società, peraltro, che proviene il tecnico Gigi Trallo, subentrato in corso d’opera a Mimmo Di Corato.

Stanno disputando campionati di altissimo livello e puntano alle posizioni di vertice.

I tecnici stanno svolgendo un ottimo lavoro di preparazione di questi ragazzi al futuro come calciatori e come uomini. Antonio Luisi, per la Juniores, Egidio Daddario, per gli Allievi e Matteo Lagrasta per i Giovanissimi hanno ottenuto notevoli successi anche nello scorso turno. Due vittorie (Juniores e Allievi) e un pareggio (Giovanissimi).

L’Audace lavora per il presente, sperando di raccogliere i frutti da tanto tempo seminati, ma strizza l’occhio al futuro, con l’organizzazione di un settore giovanile che dia linfa nuova alla prima squadra del domani. Sperando nella serie D.

Fabio Lattuchella