Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 229 visitatori e nessun utente online

schermaCAMPIONATI EUROPEI GIOVANI E CADETTI NOVI SAD 2022, MEDAGLIA D’ARGENTO PER IL PUGLIESE EMANUELE NARDELLA
NELLA SCIABOLA MASCHILE A SQUADRE UNDER 20

NOVI SAD L’Italia conquista uno splendido secondo posto nella gara a squadre di sciabola maschile Under 20 con il pugliese Emanuele Nardella sul podio, ma la quarta giornata ai Campionati Europei Giovani e Cadetti di Novi Sad 2022 consegna alla storia anche molto altro. Perché la lezione della scherma, stavolta, è arrivata fuori dalla pedana: è costata il sacrificio di altre possibili medaglie per fiorettiste e spadiste, o almeno della possibilità di lottare per conquistarle dopo aver lavorato tanto per questo obiettivo, ma il coraggio e la forza di una decisione convinta e avvertita come necessaria è andata oltre il doloroso rimpianto di un risultato agonistico che le azzurre della spada e del fioretto avrebbero voluto e meritato.
“La FIE non ha ancora affrontato la raccomandazione del CIO circa l'esclusione delle delegazioni di Russia e Bielorussia e così abbiamo dovuto fare da soli. In piena condivisione con il Presidente del CONI, Giovanni Malagò, abbiamo deciso di lasciare la gara a squadre in caso di incontri con le formazioni russe”, ha comunicato Paolo Azzi, Presidente della Federazione Italiana Scherma. Coerentemente con questa decisione, le squadre di spada femminile e fioretto femminile Under 20 hanno rinunciato a scendere in pedana nelle sfide valide per i quarti di finale.
A seguito di questa azione, condivisa e annunciata anche da diversi altri Paesi partecipanti, è stata poi la stessa Russia a ritirare le proprie formazioni dalla kermesse continentale in corso in Serbia.
“Le nostre ragazze sono state encomiabili, sia negli assalti disputati e vinti nei primi turni che al momento della rinuncia. A tutte loro rivolgo un ringraziamento di vero cuore e un elogio per il loro splendido comportamento: tutta la scherma italiana è orgogliosa di loro”, le parole del Presidente della Federscherma, Paolo Azzi. Una lezione di sport in tempi di guerra.
Nella gara di sciabola maschile a squadre è stata proprio la Russia l’unica Nazione a ritirarsi. E così l’Italia degli sciabolatori (composta da Pietro Torre, Emanuele Nardella, Lorenzo Ottaviani e Giorgio Marciano, guidati dai maestri Tommaso Dentico – anch’egli pugliese – e Sorin Radoi) ha iniziato con il successo per 45-39 sull’Ungheria. Di seguito il quarto di finale vinto 45-37 sulla Polonia e l’affermazione ancor più netta in semifinale contro la Spagna, battuta 45-31. Nel corso di questo assalto Nardella, grande protagonista soprattutto contro la Polonia con un parziale di +8, ha dovuto alzare bandiera bianca causa infortunio ed è stato sostituito da Marciano.
In finale i tedeschi si sono imposti 45-43. Per gli azzurrini, comunque, un argento di grande valore. Per il sanseverese Emanuele Nardella, due volte campione continentale fra i Cadetti davanti al pubblico amico nel 2019 a Foggia, ancora un grande risultato in ambito internazionale.

CAMPIONATI EUROPEI GIOVANI SCIABOLA MASCHILE A SQUADRE – Novi Sad (Serbia), 1 marzo 2022
Finale
Germania b. ITALIA 45-43
Finale 3°/4° posto
Bulgaria b. Spagna 45-42
Semifinali
Germania b. Bulgaria 45-38
ITALIA b. Spagna 45-31
Quarti di finale
Bulgaria b. Serbia 45-38
Germania b. Francia 45-27
Spagna b. Georgia 45-41
ITALIA b. Polonia 45-37
Ottavi di finale
ITALIA b. Ungheria 45-39
Classifica: 1. Germania, 2. ITALIA, 3. Bulgaria, 4. Spagna, 5. Georgia, 6. Francia, 7. Polonia, 8. Serbia.

Per conto di:
Ufficio Stampa
Federazione Italiana Scherma