Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 381 visitatori e nessun utente online

schermaPRIMA PROVA INTERREGIONALE DI QUALIFICAZIONE GPG, I RISULTATI DELLE GARE DI FOGGIA

Primo appuntamento stagionale in Puglia con le prove interregionali di qualificazione al Gran Premio Giovanissimi: al Palazzetto “Taralli” di Foggia si sono affrontati ben 178 atleti di 20 società in rappresentanza di quattro regioni (oltre ai club pugliesi c’erano infatti società molisane, lucane e, limitatamente alla sciabola, della Calabria).
Sabato sono scesi in pedana fiorettisti e spadisti. Fra di essi, ben quattro hanno fatto l’accoppiata imponendosi in entrambe le armi nelle rispettive categorie: si tratta di Gabriele Morello, Natan Gaetani e Carola Calogiuri della Virtus Scherma Salento e di Elena Campanella dell’Olympia Fencing Club.
Morello si è imposto prima nel Fioretto Maschietti battendo in finale Lorenzo Proia dell’Accademia di Scherma Bari per 10-2 (terzo posto ex aequo per Francesco Maria Carofalo della Virtus Scherma Salento e Giuseppe Cavaliere della Schermistica Lucana Potenza) poi ha fatto il bis nella spada regolando per 10-6 il compagno di squadra Nicola Oronzo Innamorato nell’assalto conclusivo; terzi classificati Samuel D’Addario del Club Scherma Taranto e Martino Buttazzo, anch’egli della Virtus Scherma Salento.
Nei Giovanissimi Natan Gaetani ha vinto prima nella spada (10-8 in finale su Valerio Carmine Martignano del Circolo della Scherma Brindisi, terzi Gabriele Angelo Altomare e Gioele Giuseppe Ortalizio dell’Accademia Scherma Bari) poi anche nel fioretto (10-2 a Riccardo Pati del Club Scherma Lecce, terzo posto per Davide Mazzotta dell’Accademia Scherma Lecce e Mattia Guaragna del Club Scherma Lecce).
Nelle Ragazze/Allieve Carola Calogiuri vince la finale di spada per 15-11 sulla compagna di squadra Clara De Donno, con Martina Marra ed India Briganti del Club Scherma Taranto che completano il podio; poco dopo concede il bis in una bella finale di fioretto imponendosi per 15-13 su Sara Tessari del Circolo della Scherma Brindisi (al terzo posto Sara Caliendo dell’Accademia Scherma Bari ed Elisabetta Orlando dell’Olympia Fencing Club).
Elena Campanella ha vinto la finale di Spada Giovanissime per 10-8 su Anastasia Basile dell’Accademia di Scherma Lecce, terze Matida Fiorillo (anche lei dell’Accademia di Scherma Lecce) e Linda Gallorini della Virtus Scherma Salento; nella stessa categoria di fioretto ha invece regolato in finale Lucia Marturano dell’Accademia Scherma Bari per 10-2, terzo posto per Francesca Maria Lamorte della Schermistica Lucana Potenza.
Nella Spada Ragazzi/Allievi altra affermazione per la Virtus Scherma Salento con Lorenzo Gallorini che in finale ha la meglio per 15-12 su Matteo De Toma del Club Scherma Bari, terzo posto per Davide Luigi Petrosino (anch’egli del Club Scherma Bari) e Simonpietro Mottola della Virtus Scherma Salento.
Sorride la Basilicata nel Fioretto Ragazzi/Allievi con tre atleti della Schermistica Lucana Potenza sul podio: vince Giandomenico Nardozza che in finale supera 15-8 il compagno di club Luigi Garramone, terzo Domenico Telesca in compagnia di Daniele Rossi dell’Accademia di Scherma Bari.
Nella Spada Bambine vince Sara Carulli del Club Scherma Bari che in finale batte 10-2 Derige Caracciolo del Club Scherma Taranto; al terzo posto Virginia Mele dell’Accademia di Scherma Lecce e Viola Maria Dimitri della Virtus Scherma Salento. La molisana Sofia Labella della Scherma Isernia è stata invece premiata nel Fioretto Bambine.
Interamente dedicata alla sciabola la giornata di domenica. Nelle Ragazze/Allieve vince Nicole Bentivoglio del Club Scherma San Severo, che in una finale vibrante ha la meglio per 15-13 su Leonilda Buenza del Circolo Schermistico Dauno; terzo posto per un’altra atleta del Dauno, Veronica Gitto, e un’altra del Club Scherma San Severo, Gloria Perillo.
Finale targata Scherma Trani nei Ragazzi/Allievi con Matteo Vista che supera il compagno di club Edoardo Soldano per 15-8. Terzo gradino del podio per Simone Giarnera del Circolo Schermistico Dauno ed Angelo Chirumbolo del Circolo Scherma Lametino.
Altra finale tutta tranese nei Giovanissimi con Nicola Garofalo che regola con un perentorio 10-1 il compagno Antonio D’Amore, terzi classificati a pari merito i due atleti del Circolo Scherma Lametino Michele Sirianni e Ottavio Andrea Aloisio.
Derby in finale anche nelle Giovanissime ma in casa del Club Scherma San Severo con Gaia Tantimonaco che si impone 10-4 su Ilaria Salcone. Terzo posto per Anna Fiaschi del Circolo Scherma Lametino e per Giulia Cicconetti del Club Scherma Casalvecchio di Puglia.
Il Circolo Schermistico Dauno, club organizzatore, festeggia la vittoria nella Sciabola Bambine di Giulia Pertosa che in finale batte 10-7 Sabrina Marie Muciaccia della Scherma Trani; terze Fiamma Vittoria Mercuri del Circolo Scherma Lametino ed Emma Pia Stroppa del Club Scherma San Severo.
Infine c’è un successo anche per la Calabria grazie a Riccardo Sessa del Circolo Scherma Lametino che nella finale Maschietti prevale all’ultima stoccata su Mario Francesco Argenio del Circolo Schermistico Dauno; terzo gradino del podio per Antonio Nigro, anch’egli del Dauno, e Pietro Fanelli della Scherma Trani.
In totale 7 vittorie per la Virtus Scherma Salento, 2 per Club Scherma San Severo, Olympia Fencing Club e Scherma Trani, una a testa per Circolo Schermistico Dauno, Club Scherma Bari, Circolo Scherma Lametino, Schermistica Lucana Potenza e Scherma Isernia.
A margine delle gare valide per la qualificazione al GPG va segnalata la cospicua partecipazione alle prove pre-agonistiche (Esordienti e Prime Lame, riservate ai nati nel 2013 e 2014) e promozionali (nati dal 2015 al 2017) con la presenza di circa settanta schermidori in erba.

Per conto di:
Ufficio Stampa
Federazione Italiana Scherma