Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 214 visitatori e nessun utente online

schermaCOPPA DEL MONDO DI SCIABOLA UNDER 20, A DORMAGEN EMANUELE NARDELLA E MARCO MASTRULLO SUL PODIO NELL’INDIVIDUALE E NELLA GARA A SQUADRE

DORMAGEN - Ottime notizie arrivano dalla tappa di Coppa del Mondo Under 20 di sciabola disputata a Dormagen: sulle pedane tedesche sono arrivati due splendidi podi nella gara maschile grazie ad Emanuele Nardella e Marco Mastrullo che hanno chiuso rispettivamente al secondo e al terzo posto.
Nardella ha subito messo in riga i due statunitensi Kevin Sohn (15-7) e Jordan Silberzweig (15-6) e successivamente ha rifilato un 15-7 al britannico Max Cromie e un 15-9 all’atleta del Niger Evann Girault. Approdato ai quarti di finale, Nardella ha poi regolato nei quarti il francese Remi Garrigue per 15-11 e nel derby in semifinale ha superato proprio Mastrullo col punteggio di 15-12. In finale il campione del mondo di categoria Colin Heathcock, portacolori degli Stati Uniti, si è imposto 15-6 ma quella di Nardella resta una prestazione sontuosa.
Grande gara anche per Marco Mastrullo, che ha debuttato nella diretta battendo 15-12 l’ucraino Viacheslav Dziuba, poi con un netto 15-6 ha eliminato il turco Ahmet Taflan, proseguendo il suo cammino con il 15-7 al francese François Maruelle e il 15-11 al tedesco Max Muller. Nei quarti di finale Mastrullo ha superato 15-12 in un derby azzurro Marco Stigliano conquistando così la semifinale in cui ha ceduto a Nardella: il suo terzo posto, a pari merito con l’altro statunitense William Morrill, è ampiamente meritato.
Nella prova a squadre Nardella e Mastrullo sono saliti ancora sul podio assieme ai compagni Edoardo Cantini e Leonardo Tocci chiudendo al secondo posto. L’Italia ha infatti sconfitto il Canada per 45-23 negli ottavi, la Francia per 45-39 nei quarti e la Spagna per 45-30 in semifinale ma ha dovuto cedere il passo per 45-39 al Giappone in finale. Terzo posto per la Spagna (45-36 alla Polonia).

Per conto di:
Ufficio Stampa
Federazione Italiana Scherma