Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 236 visitatori e nessun utente online

Il Foggia è proprio una squadra strana. Perde in casa e vince fuori. I satanelli si riprendono il 2 a 0 dell'andata. Dopo la nota vicenda dell'aggressione al portiere foggiano Ginestra, a difendere la porta dei rossoneri c'è Botticella.
Il primo tempo è al quanto bruttino, ma sopratutto è di marca Emiliana. Infatti il Foggia ha studiato per un intero tempo l'avversario, senza portare nessun pericolo alla porta di Silvestri, dall'altra parte, i locali hanno creato qualche palla goal, ma senza impensierire Botticella.
Il secondo tempo inizia sulla falsa riga del primo, ma sembrerebbe un Foggia leggermente più determinato. Non succede nulla di rilevante fino al 76esimo, quando Pompilio ruba palla ai difensori locali e serve Wagner, tutto solo porta in vantaggio gli ospiti.
Non tarda ad arrivare la risposta della Reggiana che al 78esimo con un gran colpo di testa di Guma sfiora il pari, grazie anche ad uno strepitoso colpo di reni di Botticella. Locali all'assalto, 87esimo Fedi, dopo una bella sponda di Guma, all'altezza del dischetto manda alto.
Al 91esimo Eurogoal di Defrel che lascia partire un bolide da circa 30 metri, sulquale il portiere della Reggiana non può nulla.
Un Foggia cinico e caparbio porta a casa virtualmente sei punti, vista la posizione di classifica della Reggiana.