Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 541 visitatori e nessun utente online

Il Foggia scende in campo contro il Foligno, per confermare quanto di buono fatto nella trasferta di Reggio Emilia.
Buona partenza del Foggia, che sembra esser entrato in campo col piglio giusto e deciso a portarsi l'intera posta in palio.
A più riprese nel primo tempo il Foggia cerca la via del goal, sia d'azione d'angolo che con combinazioni e fraseggi al limite dell'area umbra.
Ed al 29esimo il Foggia passa, Defrel crossa in area e Lanteri si fa trovare pronto nel battere il portiere avversario Mazzoni. Al 34esimo, rischio nell'area foggiana, svarione difensivo e palla che finisce contro la traversa.
Il primo tempo termina sul risultato di 1 a 0 per i locali.
Ripresa col Foggia che subito raddoppia. 50esimo Wagner, caparbio, riesce a mettere la palla in area a favore di Ferreira, il quale è bravo a proteggere palla e a girrarsi in un fazzoletto battendo, così, con un diagonale chirurgico il portiere ospite.
Dal 54esimo al 60esimo è sempre Defrel , che impegna per ben tre volte il portiere Mazzoni.
C'è spazio anche per un pò di beach-soccer, Ferrari da poco in campo, si esibisce in una semirovesciata, la palla però è molto lenta e Botticella non ha nessuna difficoltà nel parare.
La partita sembra essere saldamente nelle mani dei satanelli, ma nei minuti finali i padroni di casa evitano per il rotto della cuffia la doppia capitalizzazione, prima Tattini e poi Rizzo con due tiri fotocopia, palla messa a girare sul palo lontano del portiere, colpiscono i pali della porta difesa da Botticella.
La partita finisce con il risultati di 2 a 0 ed il Foggia allunga sulla zona play-out.