Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 271 visitatori e nessun utente online

Il Foggia scende in campo allo Zaccheria per la semifinale di andata della Coppia Italia di Lega Pro.
Le due squadre non creano nessuna occasione fino al 15esimo, quando una serie di tiri da una parte e dall'altra non creano nessun problema ai rispettivi portieri.
Al 25esimo grossa occasione per il Foggia, punizione dai 25 metri da parte di Venitucci, la palla sembra destinata in rete ma è la traversa ha smorzare l'urlo dei circa 2.000 tifosi presenti. Ancora Venitucci al 33esimo che lancia Defrel, il quale viene abbattuto al limite dell'area dal difensore ligure Murolo, l'attento arbitro della gara il sig. Rocca della sezione di Vibo Valentia, concede la punizione dal limite per i satanelli e, sancisce l'espulsione per il difensore spezzino. Sulla successiva punizione Menduri manda alto sulla traversa. Il primo tempo finisce con un'ammonizione ai danni di Evacuo per simulazione e, con l'evvidente situazione che c'è una sola squadra in campo il Foggia, aiutato anche dalla superiorità numerica.
Ripresa con Ferreira al posto di Velardi, evidente che Stringara voglia approfitare della situazione. Pronti via ed il Foggia sciupa un paio di occassioni con Defrel e Lanteri, clamoroso quest'ultimo che da solo d'avanti a Conti non riesce a segnare. Ancora Foggia che ci prova prima con Gigliotti, palla fuori e poi con Lanterì. Sempre Foggia all'arrembaggio che cerca a tutti i costi il vantaggio, con Cortesi e con Pompilio, ma è bravo l'estremo difensore ospite a sventare.
Al 81esimo finalmente arriva il goal del vantaggio foggiano, Ferreira lancia Lanteri che insacca con un piattone. Al 92esimo si stava per combinare una bella frittata, ma per fortuna l'inoperoso, fino a quel momento, Botticella compie una stupenda parata su un colpo di testa a botta sicura di Ricci. Una parata che vale quanto un goal e che lascia aperte le porte della finale per i rossoneri di Stringara.