Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 264 visitatori e nessun utente online

Vincere. È l’unico verbo conosciuto dal vocabolario casalingo della Zammarano SportLab Foggia nel campionato di pallavolo maschile in B1.

Vincere è l’unico modo per restare aggrappati ad un sogno chiamato playoff e questa gara sarà un crocevia importante per il sodalizio del patron Arturo Zammarano.

Il Matera è una squadra fortissima e lo dimostra il suo ruolino di marcia. Solo 2 sconfitte in calendario, peraltro 1 di queste con anche il punticino del 3-2 raccolto, miglior quoziente set, squadra con il maggior numero di set vinti e con il maggior numero i punti segnati. E ciliegina sulla torta, un Josè Matheus che sta giocando ad altissimi livelli. L’opposto venezuelano ha in carriera anche la serie A spagnola e la serie A2 italiana, prima dell’esperienza materana e si è dimostrato il vero punto di forza della squadra di coach Giorgio Draganov.

All’andata i bianco blu dimostrarono la propria forza tra le mura amiche, mentre gli uomini in rossonero non riuscirono a pungere nei momenti cruciali. La gara terminò 3-1 e nei momenti importanti del match fu proprio il numero 1 di Caracas a prendere per mano i compagni e trascinarli alla vittoria. Per la gara di sabato si attende la risposta di Cuda e compagni contro un avversario fortissimo, ma con la consapevolezza che la Zammarano SportLab è una compagine di altissimo livello e ha fame di vittorie.

Fabio Lattuchella