Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 450 visitatori e nessun utente online

Ritorna alla vittoria la Zammarano SportLab Foggia, dopo quasi un mese di sosta e dopo i secchi 3-0 subiti che avevano contraddistinto le ultime due uscite stagionali, nel mese di marzo, da Matera e Gaeta.

E lo ha fatto nel modo che conosceva meglio prima di queste due battute d’arresto, cioè con un netto 3-0 nei confronti dell’ex quarta classificata del torneo, la Dress Lines Pineto, nel penultimo turno di questo campionato di B1 d’esordio per i foggiani.

25-20, 25-22, 25-22 i parziali, forse anche bugiardi, di un match che non ha mai visto in lotta l’avversario, annullato dalle ottime giocate di Mazzotta e compagni e che solo la deconcentrazione nei punti finali ha contribuito a riportare sotto nel punteggio.

Assente Di Noia, in cabina di regia Marcone, Antonetti e Cuda gli schiacciatori, con Mancini e Ferraro ad alternarsi come centrali. Ameri libero e Mazzotta opposto. Questi i sette che principalmente hanno schiantato gli avversari, poi l’ingresso, nelle battute finali anche di Damaro e Fuganti. La loro vittoria permette alla squadra del patron Arturo Zammarano di ritornare in quarta posizione. Una piazza non proprio ambita, visto che ai playoff ci andranno la seconda e la terza della classifica, ma che aprirebbe scenari interessanti nel post campionato per via della situazione non proprio rosea, a livello economico, di alcune compagini. Se salta qualche iscrizione, quindi, la Zammarano sarebbe nelle primissime posizioni per un eventuale ripescaggio.

Prossimo impegno, l’ultima giornata di campionato a Pizzo Calabro.

Fabio Lattuchella