Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 206 visitatori e nessun utente online

08/10/2012

E’ l’Ascoli Satriano ad avere la meglio nel derby di Promozione giocatosi ieri al comunale di Ascoli Satriano. La sconfitta rimediata dal Celle per cinque reti a uno costretta a giocare tutto il secondo tempo in dieci uomini, gia’ sul risultato di 2 - 0.

Cronaca: Si gioca al comunale di Ascoli Satriano, terreno non in perfette condizioni, il Celle scende in campo con: Colantonini tra i pali, reparto difensivo con ben tre under Olivieri, Rignanese e Acquaviva guidati dall’esperto Cavaliere. In linea mediana rientro di La Torre affiancato da Capocasale, poi Falcone, Sylla e Bruno a sostegno dell’unica punta Lannunziata.

Che si tratti di una giornata no lo si capisce fin da subito, passano infatti soli 20 secondi ed e’ l’Ascoli a portarsi in vantaggio con Fabiano che servito da un lungo lancio di Montemorra a scavalcare la difesa, piazza un bel diagonale che trafigge l’incolpevole Colantonini.

Subito in salita quindi per gli uomini di Giulio Forte che mantengono un buon possesso palla, al 13’ e al 17’ ci prova il solito Bruno con due tiri dal limite dell’area senza impensierire l’estremo difensore avversario.

E allora e’ l’Ascoli a raddoppiare al 24’ con Porcelluzzi su calcio di rigore.

Al 34’ e’ ancora Bruno dopo una bella azione a cercare di riaprire la gara, ma il suo tiro termina a lato. Al 43’ ci prova ancora il Celle con Sylla su assist di Capocasale, ma il suo colpo di testa si stampa sulla traversa.

Al 45’ contropiede dell’Ascoli Satriano con Melillo, Cavaliere interviene in scivolata sulla palla, per Roca e’ fallo, doppia ammonizione ed espulsione per il difensore del Celle che fino ad allora stava disputando una buona gara.

Nella ripresa il tecnico Giulio Forte ripropone un assetto spregiudicato con un inedito con 3-2-3-1 per cercare di riprendere la gara.

Dopo due minuti, infatti Falcone si rende pericoloso, ma il numero uno Moschetto con una splendida parata dice no all’attaccante ospite.

Al 5’ pero’ Giannatempo stende Bruno in area, calcio di rigore, il secondo della gara, dal dischetto calcia Falcone che spiazza Moschetto e porta i suoi sul 2 – 1.

L’enfasi pero’ dura pochi minuti, su capovolgimento di fronte infatti e’ Balletta a segnare la rete del 3 – 1.

L’Ascoli sfrutta la superiorita’ in campo e in contropiede punisce prima al 67’ ancora con Balletta e poi con Porcelluzzi al 83’. Invano nel secondo tempo gli sforzi degli ospiti nel cercare di aprire nuovamente la gara.

Finisce la gara tra gli applausi del pubblico di casa ai loro beniamini che festeggiano il temporaneo primato in classifica, peccato invece per la matricola Celle per il pesante passivo rimediato soprattutto in quanto non c’era un cosi’ eclatante divario tecnico tra le due squadre.

La ripresa degli allenamenti per gli uomini di Giulio Forte e’ prevista martedi alle 18.30 presso il campo di S.Ciro.

TABELLINO

Ascoli Satriano: Moschetto, Giannatempo, Totaro, Fabiano, Zelano (41' st Brunone), Daluiso, Forgione, Balletta (34' st Strazzella), Porcelluzzi, Montemorra, Melillo (38' st Specchio). A disp. Brattoli, Filannino, Pescatore, Perlingieri. All. De Masi

Celle di San Vito: ColaAntonini, Olivieri, Rignanese (15' st Sena), La Torre (34' st De Palma), Cavaliere, Acquaviva, Sylla, Capocasale (34' st Macajone), Lannunziata, Bruno, Falcone. A disp. Tavano, Cardone O., Cardone F., d'Emilio. All. Forte

Reti: 1' pt Fabiano, 32' pt (rig) Porcelluzzie, 57’ st (rig) Falcone (C),63' , 71' st Balletta (A); 83' st Porcelluzzi

Ammoniti: Balletta e Montemorra (AS); Olivieri e Cavaliere (C).

Espulso: Cavaliere (C) al 46' pt doppia ammonizione

Arbitro: sig. Roca della sezione di Foggia.