Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 291 visitatori e nessun utente online

Il Foggia affronta la corazzata Matera, seria candidata alla promozione diretta, con l'intento di prendere l'intera posta in palio.

Veniamo subito smentiti visto che dopo appena 10 minuti il Matera passa in vantaggio con Di Gennaro che tutto solo in area, servito dopo un contrasto vinto da Pinna, batte l'estremo difensore Mormile. Il Foggi ha una bella reazione e dopo solo 8 minuti perviene al pareggio. Agostinone fa tutto da solo ed appena entrato in area serve Giglio, il quale però nel tentativo di essere anticipato da Mirli insacca nella sua porta 1-1. Ancora Foggia che al 21esimo, dopo il pareggio tenta di passare in vantaggio, con Agnelli gran tiro dalla distanza ma Bifulco ci mette i pugni. Il Foggia gioca di contropiede ed alla mezz'ora Agostinone recupera palla e lancia Palazzo, che tutto solo d'innanzi al portiere ospite spara alto. Al 40esimo goal annulato al Matera per netto fuorigioco. Assalto nel finale per il Matera che al 45esimo per ben due volte sfiora il vantaggio prima con Di Gennaro che, su punizione di Olivera ribatte Mormile, spara alto e poi con Cruciani che direttamente su punizione mette i brividi ai 2.000 tifosi foggiani presenti, Mormile si salva alla meno peggio. Il primo tempo termina così. Ripresa ed è subito l'estremo portiere foggiano ad intervenire di piedi sul solito Di Gennaro salva. Al 60esimo ancora Agnelli un pò in ombra quest'oggi la palla termina di poco a lato. Al 65esimo rigore per il Foggia per atterramento di Giglio ad opera di Ciano. Lievi proteste degli ospiti, l'arbitro però decreta la massima punizione, che viene trasformata dallo stesso Giglio, Foggia in vantaggio al 67esimo. Da quel momento in poi la partita subisce un netto calo. Il Matera non riesce a fare più un tiro in porta anche grazie ad un bel Foggia, ben messo in campo dall'allenatore Padalino. Unica nota di rilievo e rimarcata per dovere di cronaca, l'espulsione all'88esimo di Basta per doppia ammonizione.