Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 179 visitatori e nessun utente online


Termina con il risultato due reti a uno,  la decima gara di campionato che ha
visto gli uomini di Giulio Forte contro il Cellamare/Capurso che fino a
domenica era imbattuto nelle proprie mura
Si gioca al comunale di Capurso, sotto una pioggerella fitta che ha
caratterizzato gran parte della gara.
Il Celle reduce da quattro risultati utili consecutivi scende in campo con un
4 3 1 2 con Colantonini tra i pali, difesa a quattro con Acquaviva, Rignanese,
Ciccarelli e Belluna, a centrocampo La Torre, Capocasale e il giovane
Carpentieri all’esordio, dietro le punte Capitan Bruno rientrante dalle due
giornate di squalifica, a supporto del duo Falcone- Lannunziata.
Due reti per tempo per la squadra di Giulio Forte con il portiere Colantonini
impegnato solamente in un paio di occasioni.
Nella prima frazione di gara i bianco blu trovano il vantaggio al 9’ proprio
con l’esordiente Carpentieri classe 95’ che accentrandosi di sinistro dal
limite dell’area  calcia a rete battendo l’incolpevole Caravelli.
Il Cellamare con Conese e Schiraldi cerca di rientrare in partita, ma la
difesa foggiana non concede nulla.
Nel secondo tempo il Celle potrebbe raddoppiare in due occasioni al 54’ e al
63’ con La Torre, ma il centrocampista nella prima occasione e’ troppo
altruista servendo Bruno, il quale spreca tutto e nella seconda occasione
calcia a rete dal limite dell’area, ma il suo tiro finisce di poco a lato.
Il Cellamare al 67’ si fa vedere dalle parti di Colantonini sugli sviluppi di
un calcio di punizione, sulla traiettoria pero’ si fa trovare pronto Ciccarelli
che la tocca quel poco che basta per far andare la palla sulla traversa,
salvando il risultato.
E allora 5’ dopo e’ Lizza a chiudere parzialmente la gara quando servito da
Carpentieri supera il suo avversario e di sinistro batte l’estremo difensore.
Il gol della bandiera per il Cellamare arriva a recupero iniziato quando sugli
sviluppi di un calcio d’angolo Ruscigno prende bene il tempo e di testa
sorprende il numero uno Colantonini.
Con questa vittoria il Celle di San Vito sale a quota 12 in classifica
incanalando il quinto risultato utile consecutivo.
Domenica test importante contro la Nuova Andria reduce dal successo in casa
contro la Rutiglianese per 4 – 1.



CELLAMARE/CAPURSO: Caravelli, Ardito, Ruscigno, Gioncada (10' st Consalvo), Di

Ceglie, Rubino, Schiraldi, Conese, Mariani (25' st Corti), D. Lovicario,
Hammad. A disp.: Ritorno, Maffiola, De Santis, Beviso, G. Lovicario. All.
Fumai.
CELLE SAN VITO: Colantonini, Acquaviva, Rignanese, La Torre, Belluna,
Ciccarelli, Carpentieri (45' st Sena), Capocasale, Lannunziata, Bruno (38' st
Recchia), Falcone (23' st Lizza). A disp.: Punzo, Macajone, De Palma,
Cavaliere. All. Forte.

ARBITRO: Tomasi di Taranto

RETI: 9' pt Carpentieri, 72' st LIzza, 93' st Ruscigno
NOTE: Giallo per Rubino ,Hammad e Capocasale.