Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 222 visitatori e nessun utente online

Il Foggia a Grottaglie per sfatare il tabù delle vittorie esterne e vincere fuori casa. I rossoneri onorano un ex grande del calcio foggiano indossando il lutto al braccio per la recente morte di Vittorio Nocera.

Parte forte il Grottaglie che va vicino al goal con Cristofaro che conclude a rete e bravo Mormile a deviare in angolo. Al 24esimo i difensori foggiani non riescono a mettere in fuorigioco Vitagliano che scatta, ma ancora una volta Mormile esce e sventa. 40esimo palla spazzata da Vitagliano che arriva dalle parti di Mormile, il quale sbaglia il controllo anche a causa del terreno viscido e padroni di casa in vantaggio. 41esimo Mormile in uscita su Formuso, lo falcia. Rigore ed espulsione per l'estremo difensore rossonero. Mister Padalino allora fa entrare il secondo portiere Micale al posto di Agostinone. Pinto calcia il rigore, 2-0. Foggia in bambola. Ancora una volta approccio alle partite esterne sbagliato. Il secondo tempo inizia con il Foggia che al 53esimo si fa vivo dalle parti di Laghezza, con una punizione di Laporta deviata in angolo. Al 63esimo il Foggia accorcia le distanze con Giglio che calcio dall'interno dell'area un tiro molto poco irresistibile. Al 67esimo succede l'impensabile il Foggia pareggia con Palazzo che raccoglie di testa una respinta di Laghezza dopo un tiro di Giglio, 2-2. Quando la partita sembra avviata sul pareggio, ecco il goal del 3-2 al 86esimo con Rebecca che batte Micale con un bel diagonale. Al 90esimo altro rigore per i padroni di casa. Cassandro atterra Schiavone. Pinto realizza la sua doppietta ed il 4-2 finale. Si torna a casa ancora a mani vuote.