Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 224 visitatori e nessun utente online

Comunicato Stampa di mercoledì 05.12.2012

Primo rinforzo del mercato invernale per la squadra del presidente Tiso. Va via Fiotta. Cantieri: «Per me è un onore essere qui».

 

I tanti infortuni, piccoli e grandi, di questo inizio di stagione hanno consigliato allo staff dirigenziale del presidente Giuseppe Tiso di muoversi sul mercato invernale. Anche e soprattutto quello abbastanza lungo di Josè Abraham.

E allora ecco che, subito dopo i primi giorni dalla sua apertura, il Direttore Sportivo Sabino Samele ha piazzato il primo colpo.

Arriva in Blancos Lucas Cantieri, universale classe 1988 di San Paolo. L’italo-brasiliano andrà ad impreziosire il roster a disposizione del tecnico Miki Grassi ed è già a disposizione del suo nuovo tecnico.

Proviene dal Forlì, in serie cadetta, dove si è ben distinto finora, andando anche a segno più volte.

«Innanzitutto vorrei ringraziare lo staff della Fuente, per essersi fidati e per aver scommesso su di me. Questo vuol dire che qualcosa di buono l’ho fatto in precedenza, altrimenti non sarei arrivato in una società come questa». Questo è il primo commento del 24enne calcettista.

E la Fuente Foggia lo conosceva benissimo, oltre che per gli importanti mezzi nel settore di Samele, anche per aver affrontato il ragazzo nella scorsa stagione, quando militava nello Sporting Sala Consilina, dove ha messo a segno la bellezza di 32 reti.

Proprio sull’aspetto gol si sofferma Cantieri: «non mi piace parlare dei numeri, l’unica promessa che mi sento di fare è quella del massimo impegno con la maglia della Fuente. Con questo punto di partenza sono sicuro che farò bene insieme alla squadra. La strada personale intrapresa è giusta, con il salto di categoria, e non voglio smettere di camminare. Sono sicuro che, insieme ai miei compagni, il mister e tutto lo staff, ci toglieremo tantissime soddisfazioni».

Un salto di categoria, peraltro, che non spaventa il primo rinforzo Blancos di dicembre: «per me è un onore, sicuramente avrò un margine di miglioramento più ampio qui e lo voglio sfruttare al massimo per poter aiutare i miei compagni.

Alcuni di loro li conoscevo già, altri li ho conosciuti in questi pochi giorni a Foggia e mi hanno subito accolto».

Intanto, per un calcettista che arriva, ce n’è un altro che saluta i propri ex compagni. Si tratta di Alessandro Fiotta che lascia il gruppo. A lui va il sentito ringraziamento della società per quest’anno solare in cui le strade si sono unite (arrivò a dicembre dello scorso anno), e i migliori auguri per il prosieguo della carriera.

UFFICIO STAMPA FUENTE FOGGIA

FABIO LATTUCHELLA