Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 271 visitatori e nessun utente online



Un’atmosfera gelida quella in cui sono scesi in campo le due squadre di
capitanata, accomunate dalla grande amicizia dei due presidenti Mariano
Tarantino e Luciano Acquaviva.
I padroni di casa orfani di Lannunziata e Bruno entrambi squalificati,
schieravano in campo i neo-acquisti, Carpentieri e Mazzanti.
Dall’altra parte invece mister Ciccone si presentava con un insolito 4 -4–1–1
con le ali di centrocampo Bosco e Pertosa pronte a dare una mano in fase d’
attacco, in panchina il neo-acquisto Quaresimale.

Pronti via, e il Carapelle e’ gia’ in vantaggio, al 7’ Magaldi sugli sviluppi
di un calcio d’angolo sfrutta una disattenzione difensiva e da pochi passi
segna la rete dell’1 – 0.
Il Celle sembra soffrire l’avanzata degli ospiti e al’ 19 va sotto di nuovo:
Magaldi calcia dal limite dell’area, Colantonini non blocca la presa e sulla
respinta Pertosa non puo’ far altro che spingere la palla in rete.

La reazione dei foggiani stenta ad arrivare, al 24’ ci prova Falcone dal
limite dell’area, ma la palla finisce alta sopra la traversa .
Al 41 allora e’ Lizza a smuovere i suoi, servito in area da Falcone si invola
verso la porta e a tu per tu con il portiere segna la sua terza rete
stagionale.
Al 44’ il Celle potrebbe avere l’occasione per pareggiare i conti,
retropassaggio di Compierchio verso De Biase,l’estremo difensore incespica con
il pallone favorendo un’assist per Lizza, ma il numero undici, invece di
servire Falcone tutto solo in area, calcia fuori a lato.

Nella ripresa si alzano i ritmi della gara:
Al 59’ e’ il Carapelle a sfiorare la rete del 3 – 1, Bosco si invola sulla
sinistra  e serve Bombino che arriva in volata dalla difesa, ma il suo tiro
viene ribattuto da Ciccarelli, al 65’ contropiede per i padroni di casa,
Mazzanti riceve palla da Lizza in piena area ,calcia a rete, ma la palla sfiora
di poco il palo.
Al 69’ e’ ancora il Carapelle ad essere pericoloso, in piena area azione
solitaria di Magaldi ,il fantasista carapellese pero’ invece di tirare serve
Bosco ,ma e’ lesto Acquaviva ad intercettare la palla.

Al 79’ la palla-gol capita sui piedi di Cavaliere, Lizza lo serve in area di
rigore , ma il neo-entrato si fa intercettare da Compierchio.

Invani gli sforzi dei padroni di casa di cercare il pareggio, nonostante i 5’
di recupero assegnati dal direttore di gara.
Finisce cosi la gara dopo un secondo tempo giocato a viso aperto da entrambe
le compagini con il Carapelle vicinissimo alla rete dell’ulteriore vantaggio e
con il Celle incapace di concretizzare le azioni da gol che avrebbero portato
al pareggio, nel primo tempo purtroppo i padroni di casa sono stati
condizionati dai primi venti minuti che avevano visto gli ospiti trovare il
doppio vantaggio.


Intanto la Sud Est frena il suo ruolino di marcia, in quel di Ascoli Satriano
dopo 12 risultati utili consecutivi.
Dietro le inseguitrici Ascoli, Melphicta, Bitritto, Noci e la stessa
Carapelle, dietro invece la situazione si fa sempre piu’ intricata con ben
dieci squadre nell’arco di tre punti.

Intanto Domenica sfida importante per gli uomini di Giulio Forte, che andranno
a far visita all’ Alberobello che al momento presenta gli stessi punti dei
foggiani.



Celle di San Vito: Colantonini, Acquaviva, Rignanese, La Torre(73’ Olivieri),
Belluna, Ciccarelli, Mazzanti(73’ Cardone), Capocasale, Falcone(79’ Cavaliere),
L.Carpentieri, Lizza.

Carapelle: De Biase(Del Prete 62’), Monaco, Bombino, Mazzone, La Salandra,
Compierchio, Pertosa, Mascia, Ciccone, Magaldi( 89’ Mascia), Bosco(70’
Quaresimale).

Reti : 7’ Magaldi, 19’ Pertosa, 41’ Lizza.

Arbitro: Carrer della sezione di Barletta