Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 165 visitatori e nessun utente online

foggiaazioneLe prime due squadre del girone sembrano inarrivabili, ma il Candela ci prova. Bella sfida anche per i playoff.

SFIDA AL VERTICE: Doveva essere il Vicarius l’ammazza-campionato e per lunghi tratti è sembrato potesse dare un grosso distacco a tutte le avversarie. Ma nell’ultimo periodo l’Atletico Stornara non è stato del tutto d’accordo e si è riportato sotto riaprendo i giochi del campionato di Seconda Categoria. La seconda squadra di Apricena (che intanto se la passa meglio della prima squadra del paese che gioca in una categoria superiore) è prima in classifica con 32 punti, con il miglior attacco del campionato (36 gol che ne fanno un attacco stratosferico con una media di quasi 3 gol a partita), con la seconda miglior difesa (la prima è dell’Atletico Stornara con 6 reti subite – una in meno del Vicarius) e con un organico di tutto rispetto.

L’Atletico Stornara di mister Nicola Borrelli è una bella realtà che sta dimostrando di valere tutti gli aggettivi dati. I biancoverdi si stanno distinguendo per il bellissimo gioco, sempre propositivi in campo e sempre molto concreti.

Con bomber Castelluccia in buona forma poi stanno arrivando anche un buon numero di reti.

La miglior difesa di tutto il girone, poi, fa il resto. La squadra di mister Borrelli è stata capace di subire soltanto 6 reti in tutto il girone di andata, formato da 13 partite. Meno di mezzo gol a partita di media.

Nell’ultimo periodo si è inserito nelle zone alte anche il Candela con 25 punti, anche se l’unico obiettivo perseguibile sembra essere l’inserimento nei playoff. I granata sono una squadra molto concreta poco abituata al segno “X”. Infatti è arrivato un solo pareggio in 13 partite. Stanno aiutando, e anche parecchio, le reti di Guglielmi, che si inserisce nei piani alti della classifica di categoria con 7 marcature.

La pecca più grande è il numero di reti subite, troppo elevato rispetto alle due squadre che la precedono in classifica (19, rispetto alle 6 dell’Atletico Stornara e alle 7 del Vicarius Apricena).

OUTSIDER: Tra le squadre che inseguono ci sarà sicuramente una bellissima sfida ai playoff. Detto del vertice e della vittoria del campionato, due delle squadre citate in alto dovranno accontentarsi di piazzarsi in zona spareggi, chiudendo il cerchio delle candidate ad altre due.

Troia e Atletico Peschici, al momento con 23 punti, sarebbero dentro. I primi implacabili in casa con 5 vittorie e 2 pareggi in 7 gare disputate, mentre i garganici hanno sfruttato alla grande un’ottima partenza, accusando però un successivo calo che ne ha compromesso le ambizioni di vertice.

Un gradino più sotto, ma con l’ambizione reale di insediarsi nella lotta playoff rovinando la festa a qualcuna delle squadre sopra citate, troviamo Real Torremaggiore (22) e Orta Nova(21).

La squadra della “torre” vuole proseguire il cammino iniziato la scorsa stagione con la vittoria della Terza e il salto di categoria, mentre l’Orta Nova è intento a fare le cose in grande con i giovani del posto nell’organico. I giovani ortesi possono vantare il fatto di non essere mai stati battuti in casa, alternando molte brutte prestazioni esterne, con 4 sconfitte in 7 gare.

BASSA CLASSIFICA: Scendendo la graduatoria del campionato di Seconda Categoria troviamo Real San Giovanni e sauri con 18 punti e Tre Torri a 17, che si distaccano dai bassifondi, ma non hanno alcuna velleità di playoff.

I loro campionati stanno reggendo bene con progetti diversi l’uno dall’altro.

Real San Giovanni mai sconfitto in casa, ma mai vincente fuori casa (stesso problema del sauri con 5 sconfitte esterne in 6 partite), mentre il campionato del Tre Torri pecca di costanza, con numeri di media classifica in tutti i particolari.

Il Matinum con 14 punti si mantiene più in alto di altre squadre ma entrerebbe nel novero delle compagini invischiate nella lotta playout.

In fondo Cagnano Varano (8 punti), Ischitella Santucci (4) e Atletico Orsara (2) sembrano doversi necessariamente dividersi le ultime tre piazze, con gli orsaresi seri candidati al poco ambito record.

Queste ultime due squadre sono anche le uniche a non aver mai vinto almeno una gara.

NUMERI: Nessuna squadra è ancora imbattuta nel computo totale delle gare, mentre in casa non hanno mai lasciato i tre punti agli avversari quattro squadre (Vicarius, Troia, Orta Nova e Real San Giovanni).

La Vicarius è risultata una squadra schiacciasassi tra le mura amiche con 20 reti segnate e 1 sola subita, mentre il Cagnano Varano ha la difesa più perforata del campionato con ben 47 reti subite. Peggiori attacchi Ischitella e Atletico Orsara.

MARCATORI: La classifica generale e il numero di reti segnate dal Vicarius influisce in particolar modo anche nella classifica dei bomber del girone.

I gol della squadra di Apricena hanno due cognomi: Catalano e Ruggiero. I due goleador della squadra dei marmi guidano la classifica generale il primo con 10 reti, il secondo a ruota con 9.

Segue il goleador dell’Atletico Stornara Castelluccia con 8 reti, insieme a Capuano del Troia.

A 7 centri Guglielmi del Candela in solitario, mentre c’è un quintetto a quota 6 reti formato da Cartanese e Caputo del Real Torremaggiore, da Martella dell’Atletico Peschici, da Urbano del Real San Giovanni e da Sciarra del Matinum.

Sotto le 5 marcature tutti gli altri.

Fabio Lattuchella