Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 145 visitatori e nessun utente online

fuente1Comunicato Stampa di sabato 16.03.2013
    
Fuente Foggia: Vittoria e “quasi” salvezza.
I Blancos superano l’Acireale 3-2 e aspettano le decisioni del giudice sportivo, per quanto concerne la mancata presentazione del Palestrina ad Augusta. Salvezza quasi matematica.

Ottima vittoria per la Fuente Foggia in casa contro l’Acireale nella gara valida per la 19esima giornata del campionato di serie A2 di calcio a 5.
I foggiani superano 3-2 la squadra siciliana, quasi sempre posta con tutto il quartetto di movimento a fare da schermo dinnanzi al proprio portiere.
Partenza buona dei granata che trovano la rete dello 0-1 con Trovato dopo soltanto 1 minuto e 39 secondi, complice uno svarione difensivo dei Blancos. Poi è solo Fuente fino alla fine con Guinho e compagni che mantengono il pallino della gara fino alla fine. Pareggio foggiano al decimo minuto su calcio piazzato diretto, poi la gara si trascina fino allo scadere dei primi venti minuti su questo risultato, anche in virtù dell’atteggiamento difensivista degli ospiti.
A vuoto i vari tentativi di Cantieri, Lupoli, Vavà e Guinho, con un Tornatore che si supera in più di una occasione.
Nella ripresa subito aggressivi i siciliani, ma è sempre la Fuente a fare la partita con Guinho e Cantieri per ben due volte a testa, ma è sempre Tornatore ad avere la meglio, poi ancora Guinho, prima del diagonale vincente di Vavà che porta avanti i Blancos.
Sul 2-1 gli acesi si svegliano e nell’unica occasione capitata a Finocchiaro insaccano il nuovo pareggio. La Fuente non ci sta e torna avanti, portandosi vicina al vantaggio con i soliti Cantieri, Lupoli, Guinho, ma anche con un tiro dalla distanza ben piazzato di Manzatti. A 7 minuti e mezzo dal termine è Guinho a riportare avanti la Fuente, questa volta in maniera definitiva, con un tiro di prima intenzione, in superiorità numerica per l’espulsione  di Pineiro.
Portiere di movimento per i siciliani nei minuti finali ma la Fuente controlla e scaccia ogni tipo di rischio fino al suono della sirena che sancisce la fine delle ostilità. Una vittoria meritata da parte dei foggiani, come ammettono anche in coro Vavà, il tecnico Miki Grassi e il presidente Giuseppe Tiso che poi chiede maggiore attenzione da parte delle istituzioni, del tutto assenti. «Non lo dico soltanto per il calcio a 5 – conferma Tiso - ma anche per pallavolo, basket e lo stesso calcio a 11, tutti meritano più attenzione, mentre le istituzioni ad ogni grado latitano».
Una solitudine, quella del presidente, anche a livello economico on gli sponsor che sono pochi e non permettono la giusta attenzione che la Fuente ha dimostrato di meritare.
Infine poche parole anche sul settore giovanile che va a gonfie vele, ma senza l’aiuto di nessuno: «Solo pochi giorni fa abbiamo avuto una palestra a disposizione, da parte della scuola “Altamura” del rione Candelaro e in un giorno abbiamo iscritto 25 ragazzi. C’è entusiasmo attorno a noi, ma si rischia di spegnerlo con il poco interesse di chi dovrebbe, invece, tutelarci». Da segnalare l’iniziativa dello stesso settore giovanile che al termine del primo tempo e della gara, ha portato i ragazzini in campo, sul parquet dei campioni. Le immagini saranno visibili, insieme a tutta la gara integrale, su Teledauna, canale 87 regionale.
Infine gli auguri e i complimenti di tutta la società al Martina, fresco di promozione in serie A. Orgogliosi per un simile risultato di un’altra squadra pugliese.
   
FUENTE FOGGIA: 17. De Melo, 1. Piccinno, 2. Di Mola, 5. Lupoli, 6. Zanchin, 7. Guinho, 9. Gesualdi, 11. Monopoli, 14. Grumiche, 15. Manzatti, 18. Cantieri, 19 Vavà. All. Miki Grassi.

ACIREALE: 12. Tornatore Sebastiano, 1. Russo, 4. Giuffrida, 7. Tornatore Mario, 8. Belviso, 9. Pagano, 10 Finocchiaro, 11. Trovato, 14 Preisler, 16 Pineiro, 22. Musumeci. All. Samperi.

RETI: 1’39” Trovato (A), 9’07” Guinho (FF), 23’39” Vavà (FF), 26’31” Finocchiaro (A), 32’50” Guinho (FF).

AMMONITI: 5’14” Pineiro (A), 34’41” Finocchiaro (A), 39’23” Grumiche (FF)
ESPULSI: 31’54” Pineiro (A) (espulsione diretta)

FABIO LATTUCHELLA - UFFICIO STAMPA FUENTE FOGGIA