Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 121 visitatori e nessun utente online

ilgoldell1-0divavComunicato Stampa di sabato 23.03.2013 - bis
    
Fuente Foggia: Manita doppia al Palestrina.
Ottima vittoria dei Blancos sul campo dei laziali, 4-10. Pokerissimo Cantieri, doppietta per Lupoli e reti singole di Loparco, Gesualdi e Guinho. Squadra rimaneggiata, spazio per tutti.  

Vittoria doveva essere, per onorare il campionato, e vittoria è stata. La Fuente Foggia porta a casa la settima vittoria stagionale, la seconda in trasferta dopo quella sul Brillante, all’indomani della salvezza conquistata in questo campionato di serie A2.
Partita a senso unico per la truppa di Miki Grassi, che dopo 10 minuti guidava già di 4 reti e al termine della prima frazione conduceva 0-6. Il tecnico foggiano concede spazio anche a chi ha giocato meno in questo campionato, lasciandogli accumulare minuti importanti sotto l’aspetto esperienziale, in un campionato così difficile.
Mattatore del match Lucas Cantieri, autore di una cinquina (due reti nel primo tempo), ma è Guinho che apre le danze, confermando il suo ottimo stato di grazia.
Fantastica prestazione anche per Lupoli, che dopo lo 0-2 di Cantieri realizza una doppietta (la prima in A2 dopo la prima rete in assoluto al Martina di un mese fa), permettendo ai Blancos di mettere la sfida sul binario giusto.
Ancora Cantieri e lo juniores Loparco, per chiudere lo score della prima frazione di gioco. Ripresa ancora nel segno dei Blancos, con altre due reti del brasiliano ex Sala Consilina e la prima rete in A2 per Lorenzo Gesualdi. Sullo 0-9 e a 7 minuti dal termine la squadra foggiana morde il freno e permette ai laziali di mettere a segno 4 reti con Tomassi (doppietta), Pennacchiotti e Giovannetti, fino al gol del definitivo 4-10 del solito Cantieri.
Una Fuente che dimostra di essersi ben ambientata alla difficoltà del campionato di A2, soprattutto nelle ultime sfide, sperando che questa possa essere una buona base di partenza per costruire qualcosa di importante nella prossima stagione, nonostante il grido di lontananza delle istituzioni, lanciato dal presidente Tiso dopo la conquista della salvezza.

CITTA’ DI PALESTRINA: Celletti, Butnaru, Pasali, Giovannetti, Tomassi, Cicerchia, Cara, Pennacchiotti, Giannuzzi, Chiapparelli, Menè, Ambrosetti. All. Mannino.

FUENTE FOGGIA: 17. De Melo, 1. Piccinno, 5. Lupoli, , 7. Guinho, 9. Gesualdi, 15. Manzatti, 18. Cantieri, 19. Vavà, Loparco, Taggio.  All. Miki Grassi.

RETI: 3’56” Guinho (FF), 5’09” Cantieri (FF), 7’15” Lupoli (FF), 10’21” Lupoli (FF), 13’42” Cantieri (FF), 14’56” Loparco (FF), 26’15” Cantieri (FF), 27’22” Cantieri (FF), 33’04” Gesualdi (FF), 33’51” Tomassi (P), 36’06” Pennacchiotti (P), 36’34” Tomassi (P), 37’22” Giovannetti (P), 39’21” Cantieri (FF).

AMMONITI: Loparco, Gesualdi, Lupoli (FF), Pasali, Giovannetti, Tomassi (P)
ESPULSI: nessuno

ARBITRI: Raffaelli (TERNI), Vantini (VERONA).
CRONO: Micciulla (ROMA 2)
 

FABIO LATTUCHELLA - UFFICIO STAMPA FUENTE FOGGIA