Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 176 visitatori e nessun utente online

fuenteComunicato Stampa di venerdì 30.08.2013
    
Fuente: Parola di mister
Il tecnico Miki Grassi a 360° sul precampionato imminente, sugli avversari e sul mercato. «Abbiamo voluto gente che ha fame, vogliamo i playoff».

«Abbiamo cercato di puntare su giocatori che avessero fame, chi per un motivo chi per un altro (retrocessione, poco minutaggio, obiettivi non centrati ecc...ecc..). Mi auguro arrivino con tanta fame, la stessa che abbiamo noi, e che anche il gruppo rimasto dall'anno scorso ha. Del resto è ciò che ci chiede la società» Apre così la sua intervista il tecnico Blancos, Miki Grassi. Una intervista che lo vedrà analizzare la situazione a 360° a poco più di un mese dall’inizio del campionato e a qualche giorno dall’inizio della preparazione per lo stesso.

«La fame è decisamente un ingrediente importante in un campionato assai difficile come quest'anno – chiosa il mister foggiano - forse più dell'anno scorso. È livellato, certo mancano le eccellenze, ma non vedo squadre facili e storicamente in serie A2 non ce ne sono mai state. Sento parlare di matricole e di squadre neopromosse (e sulla carta è anche giusto sia così). Ma tutto questo al primo calcio di inizio svanirà perché i vari Noro, Bragaglia, Resner, Marcelinho Vieira ecc..ecc... sono giocatori di categoria superiore e hanno rinforzato gli organici in cui sono andati a militare».

Infine l’analisi su alcuni avversari del prossimo anno e sui possibili favoriti: «Sicuramente sarà un gran campionato, teniamo presente che 4 squadre in A non ci sono più e quindi ci sono tanti giocatori che, più o meno, si accaseranno o cercheranno squadra in A2. Sono fortemente convinto che sarà un bel campionato. Noi come da tradizione e da programmazione vogliamo a tutti i costi far meglio dello scorso anno, fare meglio vuol dire arrivare perlomeno ai playoff, credo sia nelle nostre corde. Per me il Latina e il Fabrizio Calcio a 5 sono un passo avanti alle altre e partono in pole per la vittoria finale del campionato, poi occhio all'Orte e al solito Augusta. Noi saremo ai nastri di partenza per fare bene e dal 2 settembre si comincerà a sudare con questo unico obiettivo nella testa».

FABIO LATTUCHELLA - UFFICIO STAMPA FUENTE