Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 161 visitatori e nessun utente online

logofoggiaIl Foggia è di scena a Teramo per confermare che questa non è una apparizione e che la squadra di Padalino non sarà una delle cenerentole del torneo. Il Foggia soffre per quasi tutto il primo tempo, una vera e propria spina nel fianco è Dimas, che crea palle goal ma serve anche buoni palloni, mai sfruttati. Il Foggia si va vedere verso al fine del tempo con Agnelli che reclama un rigore, fallo di mano in area, ma per il direttore di gara si puà proseguire. Al 44esimo Dimas porta in vantaggio il Teramo, Agostinon eperde palla in una zona di campo delicata, Dima sè bravo ha rubar palla è batte Micale non ben posizionato. Finisce qui il parziale. Secondo tempo, il Teramo perde per infortunio Dimas, ed il Foggia può respirare. Gli ospiti cercano il pareggio, in più occassioni, senza riuscirvi. Al 63esimo, clamoroso errore di Bernardo che da solo in area manda alto. La partita inizia ad incattivirsi, ed al 70esimo, Lulli lascia anzi tempo il campo per un fallaccio su Agnelli, Teramo in dieci uomini. Il Foggia ci crede. Al 80esimo però arriva la beffa. Punizione dal limite Scipioni si fionda di testa è raddoppia. Il Foggia non demorde. Traversa di Filosa al 90esimo. Prima Agnelli aveva fallito la rete. 91esimo Giglio impegna il portiere locale. Lapartita finisce qui. Il Foggia ha iniziato a giocare solo dopo il 2 a 0. Tardi per una rimonta.