Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 207 visitatori e nessun utente online

logofoggiaIl Foggia cerca conferme nella gara casalinga contro il Vigor Lamezia, per accorciare la classifica è svettare. La gara nei primi 20 minuti è abbastanza frizzante, ma senza particolari occassioni. Al 20esimo il Foggia reclama un rigore per una spinta ai danni di Cavallaro, per l'arbrito si può proseguire. Alla mezz'ora Giglio fallisce da due passi dalla porta, il suo tiro viene respinto fortunosamente dell'estremo difensore calabrese Rosti. Sul finire al 42esimo ospiti in vantaggio. Del Sante si gira e batte con un perfetto diagonale Micale. Il parziale termina sotto una bordata di fischi. La ripresa vede un Foggia che spinge sull'accelleratore per arrivare al pareggio. Il più vivace sembra essere Cavallaro, che prima da ottima posizione manda a lato, poi serve Giglio il quale non arriva sulla palla perchè scivola. Al 66esimo Agostinone, ben imbeccato da Agnelli, da solo d'avanti alla porta colpisce bene ma il portiere Rosti salva il risultato. Il Foggia ormai è tutto nella metà campo avversaria, rischiando di prendere il secondo goal in contropiede. All'83esimo Zampaglione, mette i titoli di coda alla partita, con un preciso diagonale batte ancora una volta Micale. L'ultima emozione la regala Licata, che al 91esimo becca il secondo giallo, quindi viene espulso, lasciando il Foggia in dieci.