Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 209 visitatori e un utente online

schermadisabiliIl Club Scherma Foggia da anni dedito allo promozione dell’attività sportiva come strumento di inclusione e sociale annuncia che a partire dal mese di Maggio sarà attiva la prima palestra di Scherma appositamente attrezzata per le disabilità.
L’attività svolta dall’Associazione in questi anni nel settore della scherma è stata premiata dalla Federazione Italiana Scherma che le ha concesso in uso una pedana paralimpica che sarà a breve installata nella palestra del Club Scherma Foggia in Via Pinto 6.
Alla scherma paralimpica va ad affiancarsi la scherma per ipovedenti, attività sviluppata in collaborazione con il Circolo Schermistico Dauno Foggia e l’Unione Italiana Ciechi e con la supervisione di Maestri appositamente specializzati.
Per la prossima stagione si conta di poter avviare una sperimentazione per la diffusione della pratica schermistica-psicomotoria rivolta in particolare alle forme di disabilità psichiche.
Nella palestra del Club viene praticata la cosiddetta scherma integrata, ossia assalti di sciabola tra atleti normodotati e atleti paralimpici, a cui spesso partecipano giovanissimi atleti. La scherma diventa in questa maniera uno strumento per l’inclusione sociale, per il superamento delle disabilità motorie e per la parificazione delle capacità sportive. Questa pratica sportiva richiede però risorse economiche all’uopo dedicate, per l’acquisto dell’attrezzatura sportiva, per lezioni specialistiche, per la partecipazione ad eventi sportivi nazionali e per attività di promozione dirette a favorire l’avvicinamento di nuovi atleti alla scherma.
In questo senso è stata accolta dalla Federazione Italiana Scherma la richiesta del Club di poter dotare la palestra di una pedana specifica per la scherma paralimpica.
Il Club Scherma Foggia invita associazioni per il superamento delle disabilità, associazioni di genitori a contattare i propri responsabili per dimostrazioni pratiche e per la programmazione di attività congiunte, sottolineandone chiaramente il carattere gratuito.
Il Presidente Caricchia, atleta paralimpico, esprime grande soddisfazione per la concessione della pedana da parte della Federazione Italiana Scherma: “un riconoscimento del grande impegno profuso e dell’attivismo di questi anni. Anni difficili caratterizzati da difficoltà economiche che hanno investito anche lo sport, da egoismi e piccole conflittualità tra attori della scherma locale, ma con la volontà e la tenacia ogni avversità e ogni barriera può essere superata. Questa è la nostra scherma, questa la nostra sfida per i prossimi anni”

COMUNICATO STAMPA