Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 255 visitatori e nessun utente online


armiento10 Aprile 2014, data da incorniciare per la scherma Italiana, ai mondiali in svolgimento a Plovdiv (Bulgaria) la nazionale di sciabola under 20, composta da Luca Curatoli, Leonardo Affede, Francesco D’Armiento e Francesco Bonsanto sono riusciti a conquistare per la prima volta il titolo mondiale juniores. Lacrime di commozione per i ragazzi artefici dell’impresa e per tutta la carovana azzurra sulle note di Mameli, note che come per magia hanno ridipinto il palasport dei colori che stanno nel cuore di tutti gli italiani vale a dire il bianco, il rosso ed il verde.
Una grande Italia che ha battuto nei 16 la nazionale di Hong Kong per 45 a 28, negli quarti la temibile Germania per 45-43, in semifinale il Canada per 45-36 ed in finale la grande Russia con un bellissimo 45-41. Una grande squadra quella italiana dove due su quattro sono foggiani, Francesco D’Armiento e Francesco Bonsanto.
Dopo l’argento mondiale dello scorso anno per Francesco D’Armiento, atleta delle Fiamme Gialle, tesserato al Circolo Schermistico Dauno arriva questo splendido oro con il quale suggella a pieno titolo l’incisione del suo nome tra i grandi sciabolatori che hanno regalato alla scherma italiana momenti indimenticabili che resteranno per sempre nella storia.
Bella soddisfazione per il maestro di Francesco, Marco Siesto che dall’alto della sua esperienza internazionale riesce a trasferire nel suo allievo tecniche e tattiche sempre più aggiornate che gli permettono di competere ad altissimi livelli con atleti di tutto il mondo.
Naturalmente tutta la grande famiglia del Circolo Schermistico è in festa per questo atteso risultato di uno degli atleti che rappresenta da anni la punta di diamante di una delle società più blasonate d’Italia.
Il presidente Dauno Morlino, i vice presidenti Maurizio Frisoli e Antonio Albanese, il tesoriere Antonio Tanzi ed i consiglieri Gerardo Carapella, Venturina Giusto, Carmine Lisi, Nicola Sannicandro e Silvia Scopece esprimono pubblicamente vivo ringraziamento a Francesco D’Armiento per l’alta dedizione e la serietà con cui persegue i suoi obiettivi con risultati che danno lustro al Circolo Schermistico Dauno ed onora l’Arma della Guardia di Finanza che lo ha scelto nei ranghi del suo gruppo sportivo.

Comunicato Stampa


Area Comunicazione CSDauno
Venturina Giusto