Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 180 visitatori e nessun utente online

logofoggiaIl Foggia è di scena sul campo del Melfi, per capire se l'impresa play-off è possibile.
Melfi più in palla dei rossoneri, nei primi dieci minuti di gara.
Primi venticinque minuti, che sembrano essere di studio, anche se le due squadre cercano delle sortite offensive poco minacciose.
Al 27esimo, Tortori, intercetta con la mano una palla messa nell'area del Melfi, l'arbrito decreta il rigore. Cavallaro, si presenta dagli undici metri, e fa 0 - 1. Al 31esimo, Caturano elude il fuorigioco della difesa ospite ed arriva davanti a Narciso, il quale è bravo ad evitare la segnatura.
Si va così negli spogliatoi con il Foggia in vantaggio per una rete a zero.
Ripresa è subito pareggio dei padroni di casa.
Caturano, al 46esimo, entra in area e, grazie ad una colossale disattenzione generale della difesa del Foggia, batte Narciso. 1 - 1.
Al 50esimo Foggia vicino al raddoppio. Agnelli di testa sfiora il palo. Al 55esimo Cavallaro lascia partire un tiro che termina a lato. Al 63esimo, ingenuità di Potenza che protesta col direttore di gara, il quale non ha fatto rientrare Bencivenga che era a bordo campo, seconda ammonizione per il difensore foggiano e Foggia in dieci. Nonostante l'inferiorità numerica, il Foggia si rende nuovamente pericoloso, ancora con capitan Agnelli che al 72esimo di testa sfiora il palo. Il Foggia non si chiude e, anzi cerca il goal vittoria. All'82esimo, Tortori fa fuori due difensori rossoneri, solo davanti a Narciso per fortuna sbaglia ed il portiere foggiano para. All'83esimo, arriva però il goal del Melfi, Agnello si trova solo con Narciso e non sbaglia. 2 - 1. Occasione per il pari all'86esimo. Quinto tira e Perina compie una stupenda parata salvando il risultato. Ancora un'occasione per il Foggia, che al 90esimo, ancora con Agnelli, il più pericoloso del Foggia, con una gran botta centralmente, non riesce a superare il portiere Perina, che compie un'altra bella parata. Foggia in nove per l'espulsione di Grea al 92esimo. La gara si conclude qui.