Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 331 visitatori e nessun utente online

foggiaazioneIl Foggia deve battere il mal di vittorie che ormai dura da diverse settimane. Oggi sul proprio terreno di giuoco e di fronte ad un bel pubblico con una bella giornata, sembrerebbe l'ideale per portare a casa i tre punti. Infatti partono a mille i rossoneri. Al 4°, Iemmello calcia e Pisseri deve compie un miracolo. Al 15esimo, i satanelli reclamano un rigore. Agnelli serve Cavallaro, che viene atterrato da un difensore, per l'arbitro si può proseguire. Al 27esimo, Sarno colpisce l´incrocio su punizione. Alla mezz'ora Iemmello tira, la palla ha un doppio rimpallo, prima va a sbattere sul portiere, poi termina sul palo ed infine la sfera danza sulla linea di porta dove un difensore spazza. Al 46esimo, ci accorgiamo che in campo c'è anche la Juve Stabia. Maiorano calcia a rete ma, Narciso devia. Finisce il primo tempo dove c'è solo una squadra in campo. Ripresa. Nulla di fatto sino al 70esimo, quando arriva il vantaggio del Foggia. Sainz-Maza, su punizione segna un gran goal, andando a togliere la ragnatela dall'incrocio. Nemmeno il tempo di gioire che la Juve Stabia pareggia. Potenza nel deviare una conclusione di un giocatore ospite, insacca nella porta di Narciso. Al 78esimo, ancora Foggia, sfortunato. Ancora una volta la palla danza sulla linea di porta su conclusione di Iemmello, nessuno ne approfitta. Finisce la gara con una rissa tra Narciso e Ripa che vengono entrambi espulsi.