Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 231 visitatori e nessun utente online

BaseballClubFoggialogoTONNO INSUPERABILE B.C. FOGGIA GETTATA ALL’ARIA UNA CHIARA OCCASIONE DI DOPPIETTA
Vittoria nel match di sabato e sconfitta di misura in quella di domenica. Salv. Strippoli: “Persa una occasione”
“Abbiamo perso una chiara occasione di accorciare le distanze verso l’alto”. Non nasconde il rammarico per la sconfitta di gara2, il manager del Tonno Insuperabile BC Foggia, Salvatore Strippoli. “Abbiamo fatto tutto noi, sia il punto nostro che i due punti degli avversari (ndr. Gara terminata 1-2) e questo mi rammarica molto, perché non meritavamo di perdere. In alcune occasioni dobbiamo giocare usando meglio la testa, perché a volte ci facciamo prendere dalla frenesia e dalla voglia di strafare, senza pensare alle cose essenziali”. In sostanza non importa il risultato al manager foggiano, anche se ora bisognerà accelerare parecchio per ristabilire la quota playoff, ma il calo di concentrazione in una serie A sempre molto competitiva.
GARA1 – Nella gara giocata sabato pomeriggio il Tonno Insuperabile BC Foggia gioca al meglio, sin da subito, portandosi con 3 basi piene già al primo inning. Ma il risultato resta sullo 0-0 per i primi due giochi. Poi l’allungo decisivo, con il 4-1 al terzo inning e il 2-0 al quarto, che consentono a Lucena e compagni di mettersi al sicuro e continuare in scioltezza fino al termine, con un piccolo brivido al settimo inning, quando il tecnico foggiano sostituisce il lanciatore Cufrè, fino a quel punto formidabile e non in condizioni fisiche per proseguire, e Bologna che segna 3 punti portandosi a -2. Ma l’attacco foggiano si riprende 2 punti e chiude la contesa. Ottima prova del monte di lancio, con Cufrè prima e Lucena poi che chiudono la strada agli avversari. Bene anche l’interbase Pompilio e la terza base Colon Ventura, in difesa. Ottima rotazione delle mazze anche in attacco.
GARA2 – La deconcentrazione al settimo inning costa cara a Foggia che regala letteralmente la vittoria agli avversari, bravi poi a mantenere il vantaggio fino alla fine. Fino a qual punto, prima vantaggio bolognese al quarto inning, poi pareggio foggiano due giochi dopo. Bene al lancio Parra che, però, non è riuscito a limitare i danni in una gara anche sfortunata.
Ora il sodalizio foggiano si appresta ad andare in visita alla fortissima capolista Grosseto, con la consapevolezza, come sostiene spesso (anche ieri) il manager Strippoli, che “il primo avversario del BC Foggia siamo noi stessi”.

FABIO LATTUCHELLA – UFFICIO STAMPA BASEBALL CLUB FOGGIA