Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 357 visitatori e nessun utente online

volley
Penalizzazione al Trinitapoli, che diventa sesto. Foggiani quinti e salvi comunque. Aldilà del regolamento, che avrebbe visto il sestetto di Patt (con il sesto posto) affrontare la nona del girone C, che non esiste (girone a 8 squadre)
Ultimato il campionato di Serie D, nel fine settimana appena passato, il Volley Capitanata allenato da Danilo Patt si è ritrovato al quinto posto in classifica a pari merito con Lucera, che ha messo a referto, nell’arco della stagione, un miglior quoziente set. Dato che avrebbe fatto scendere i foggiani in sesta posizione e in piena zona playout (anche se da sesti in classifica avrebbero dovuto incontrare la nona del girone C - girone ad otto squadre per ritiro di una).
Nello scorso comunicato, però, è stata comminata ad una della avversarie, il Casalvolley Trinitapoli (terza a quota 30 punti), una penalità di 3 sconfitte a tavolino (0-3) per il doppio tesseramento di un atleta. Con questa penalità, la squadra di Trinitapoli scende al sesto posto a quota 24 punti, mettendosi alle spalle del sodalizio foggiano che, quinti, scala al quinto posto ed ottiene la salvezza diretta.
Per questo criterio, il Volley Capitanata conserva la categoria con la sua seconda squadra, in Serie D.

FABIO LATTUCHELLA – UFFICIO STAMPA VOLLEY CAPITANATA